C’è chi si lamenta ma c’è anche chi vede la crisi come una grande opportunità da sfruttare.

E’ il caso di CSO, Centro Servizi Ortofrutticoli di Ferrara, che spinge sull’acceleratore e si appresta a raggiungere traguardi invidiabili nel mondo dell’ortofrutta europea e, coscendo
il Patron, il Cav. Paolo Bruni, crediamo che gli orizzonti possano essere ben più ampi.


A Berlino, in occasione di FruitLogistica di febbraio, ai microfoni di Newsfood.com, ha auspicato che Piazza Italia (lo stand collettivo delle aziende italiane di ortofrutta) possa un giorno
diventare Rione Italia, Città Italia…Ortofrutta Italia.


Forse è solo un sogno ma a sognare non si fa peccato e poi, perchè non provare?

Giuseppe Danielli



La notizia “fresca fresca” di oggi:

Ferrara 29 Febbraio 2012

Il CSO, Centro Servizi Ortofrutticoli che operava esclusivamente per le aziende di produzione e commercializzazione associate, oggi amplia la propria  base sociale con importanti aziende
della filiera che rappresentano un vero  fiore all’occhiello italiano per il packaging, le tecnologie e la logistica.

Un passaggio importantissimo per il settore ortofrutticolo  italiano che vede da oggi, all’interno di CSO,  tutti gli attori della complessa filiera produttiva.

Questa integrazione della filiera, è una enorme opportunità per il settore che potrà confrontarsi in un tavolo comune e potrà soprattutto individuare quelle
priorità sul versante produttivo ma anche dei macchinari, del packaging, della logistica, che daranno nuova competitività  all’offerta nazionale.

L’importante attività di internazionalizzazione portata avanti in questi anni da Mediterranean Fruit Company, dal 1° marzo confluirà direttamente  in CSO.

Un passo importante per il Centro Servizi Ortofrutticoli di Ferrara che, in questi giorni ha messo a punto un nuovo assetto organizzativo interno.

Luciano Trentini, dopo un quinquennio al vertice della struttura, ritiene positiva questa nuova fase di CSO e dichiara:

“Le sfide che ci attendono e la complessità dei problemi con i quali ci dobbiamo confrontare sia in Italia che in Europa  richiedono competenze integrate ed un vero e proprio lavoro
di gruppo. Ritengo – sottolinea Trentini – che sia il momento giusto per creare  una esperienza nuova.”

Viene istituito un Comitato di Direzione composto da Luciano Trentini  come Responsabile Relazioni Esterne ed Europee, Elisa Macchi, Responsabile Statistica e Osservatorio di Mercato,
Federico Milanese, Responsabile relazioni internazionali e filiera, Alessandra Ravaioli, Responsabile Marketing e Comunicazione, Simona Rubbi, Responsabile Progettazione e Sviluppo Nuovi Mercati
e Marina Moro Responsabile Amministrativa.

Il Comitato di Direzione avra’ compiti di gestione ed esecuzione delle attivita’ e dovra’ coordinarsi con i vertici aziendali e con il Consiglio di Amministrazione.

“Con questa nuova impostazione dirigenziale del CSO – dichiara Mario Tamanti Consigliere Delegato  – vogliamo fare una esperienza innovativa che possa dare risposte sempre piu’ puntuali alla
base sociale nell’ ottica di creare quanto piu’ possibile dei servizi a misura  delle imprese.”

“Siamo di fronte – evidenzia il Presidente Paolo Bruni- ad un periodo di grandi cambiamenti nel nostro settore e dobbiamo saperci adattare alle mutate condizioni mettendo in campo le 
risorse del sistema produttivo, la nostra competitività, la creatività e l’esperienza di un paese leader in Europa.”





Chi è CSO:

CSO: un tavolo comune per l’ortofrutta italiana,  aperto all’Europa e al mondo



CSO: un punto d’incontro privilegiato per gli operatori della filiera ortofrutticola.

Fondato nel 1998, conta oggi 50 soci che esprimono un fatturato complessivo aggregato di oltre 1,2 miliardi di Euro oltre il 10% del fatturato aggregato dell’ortofrutta italiana.

CSO: un’aggregazione voluta e realizzata per sviluppare sinergie tra gli operatori, finalizzate ad aumentare la competitività del settore ortofrutticolo italiano.



Accanto ai servizi informativi relativi a produzioni e mercato, l’attività del CSO si è sviluppata nell’affrontare e trovare la soluzione a problematiche comuni del settore, nella
logistica, nella partecipazione a fiere, nella realizzazione di convegni, fino alla frequentazione dei più importanti tavoli europei e mondiali dove si parla di ortofrutta.

Tra gli associati figurano i marchi e le firme più prestigiose dell’ortofrutta italiana.



L’attività di CSO:

– Statistica e Osservatorio di Mercato;

– Osservatorio Legislativo e dei sistemi di certificazione;

– Valorizzazione;

– Logistica.



Come diventare Socio

Possono diventare Soci CSO gli Operatori Privati, Organizzazioni di Produttori riconosciute ex Reg. CE 2200/96, enti pubblici o fondazioni che fossero interessati a far parte di CSO.







CSO Centro Servizi Ortofrutticoli

Chiesuol del Fosso (FE) – Via Bologna, 534

Tel 39 0532 904511

Fax 39 0532 904520



Per informazioni scrivi a: info@csoservizi.com



In foto da sinistra:

Federico Milanese, Elisa Macchi, Simona Rubbi, Paolo Bruni, Marina Moro, Alessandra Ravaioli, Luciano Trentini




Redazione Newsfood.com+WebTV