WashingtonRajeev Motwani, 47 anni, indiano-americano professore di informatica presso la Stanford University, e mentore dei co-fondatori di Google quando erano studenti
universitari, è morto in uno strano incidente di annegamento nella sua casa californiana di Atherton.



Apparentemente è annegato venerdì mattina nella piscina della casa che aveva acquistato tre anni fa, secondo il San Jose Mercury News.



I suoi amici hanno riferito che Rajeev non sapeva nuotare, e che aveva deciso di cominciare a prendere lezioni a breve.



Lascia la moglie e le figlie Jadeja Asha Naitri e Anya. La famiglia ha affermato di volere un funerale privato, in accordo con le dichiarazioni dell’agenzia di stampa dell’università, e
una cerimonia di commemorazione si terrà in una data da stabilirsi.



Date le poche fonti d’informazione ufficiali disponibili, gli amici hanno tratto delle conclusioni sui motivi della morte di Motwani, prendendo in considerazione il fatto che il loro amico
potrebbe essere scivolato e quindi caduto in piscina, come riferisce mercurynews.com. Quando il suo corpo è stato trovato è stata chiamata l’ambulanza, e il medico ha fissato
l’ora della morte alle 12,28 pm (in accordo con il San Mateo County coroner’s office).



Nato il 26 marzo 1962, nella regione di Jammu, Motwani è cresciuto a Nuova Delhi, dove ha conseguito un diploma di informatica presso l’Istituto Indiano di Tecnologia (IIT) di Kanpur,
nel 1983, si trasferì poi negli Usa dove prese il dottorato presso l’Università di Berkeley in California nel 1988.



Come professore di Stanford, ha anche lavorato come direttore agli studi per il Computer Science Department e fondò il Data Mining nell’ambito del Progetto Stanford (MIDAS).



Il suo lavoro ha avuto un impatto importante nel campo degli algoritmi, e Rajeev ha usato la sua conoscenza in questo settore per sviluppare metodi per la ricerca di archivi di dati quasi
infiniti selezionati in modo casuale da altri sottoinsiemi di dati. E ‘stato in materia di data mining che ha dato alcuni dei suoi contributi più importanti.



Questi stessi contributi sono oggi la base di gran parte delle moderne attività commerciali via Internet e la base del funzionamento dei motori di ricerca come Google.



La notizia della morte di Motwani ha colpito come un fulmine a ciel sereno tutta Silicon Valley. Blog, pagine di Facebook e Twitter sono state riempite di testimonianze a favore di uomo
brillante che non è mai stato troppo occupato per aiutare un imprenditore in erba o uno studente neo-laureato, come riporta Mercury News.

Ha aiutato molte aziende della Valley agli inizi a guadagnare punti d’appoggio, ma nessuna di loro è così famosa come Google, il cui co-fondatore Sergey Brin lo ha compianto
sabato.



“Voglio che sia ricordato nel migliore dei modi. Si tratta davvero di una rara combinazione avere vicino qualcuno al tempo stesso così intelligente e così una brava persona”, ha
detto Brin Mercury News al telefono.



Motwani, ha aggiunto, “ha avuto un grande interesse per la teoria dell’informatica. E’ principalmente un teorico, ed è incredibile la forza dell’impatto che il suo lavoro ha avuto
direttamente su prodotti e aziende”.


Redazione NEWSFOOD.com