Stefania Corrado: Sono una chef, una consulente, una food writer e una docente

Stefania Corrado: Sono una chef, una consulente, una food writer e una docente

Cos’è il “Social Eating”? Viene voglia di dire: chiedetelo a Stefania Corrado, chef giovane, brava, bella e colta, che forse è stata la prima a portare nel nostro Paese una realtà ormai consolidata negli Stati Uniti e in Gran Bretagna. Lì, dice Stefania, “ i ristoranti improvvisati spuntano a cadenza settimanale o mensile, e offrono una esperienza gastronomica inusuale e divertente con commensali che non si sono mai visti prima. Un appuntamento che spesso ruota attorno a un tema, il cui invito è pubblicato sul web e si diffonde con il passaparola e i social network”.

Stefania CorradoIl luogo della cena? Location private, case o locali, a seconda del numero dei commensali e delle capacità degli chef.

Visto che anche da noi sono molti gli eventi che arricchiscono le serate, soprattutto cittadine, di moltissimi appassionati e curiosi, cinque anni fa Stefania cominciò a parlare di “Social Eating” e, contestualmente, ad organizzare apposite serate. Che stanno diventando una consuetudine e così, chi ha voglia di scoprire il Social Eating può andare sul sito www.Eataly.net perché il meneghino ex teatro Smeraldo è la location che ha messo a disposizione della brava Stefania  gli spazi necessari per organizzare queste cene indubbiamente inusuali.
Alla spesa e alla preparazione dei piatti ci penserà la stessa chef che a partire dal primo appuntamento, il 5 febbraio alle ore 20.30, ha creato, per le diverse occasioni, menu stagionali che raccontano le sue origini Pugliesi, Piemontesi e Istriane e, forse, si è scordata che è anche milanese, visto che sotto la Madonnina ha studiato, si è laureata e si è affermata come chef. Infatti è nata a Torino, papà pugliese e mamma istriana, e vive a Milano dove si è laureata in economia all’Università Cattolica, percorso di studi concluso a Yale negli Stati Uniti, esperienza come account in alcune agenzie pubblicitarie internazionali. Racconta la dottoressa Corrado: “La svolta foodie avviene nel 2011, con il lancio del blog 4youfood, nato proprio dalla passione per la cucina da sempre coltivata, nutrita da una natura vivace, studiosa e creativa nel proporre ruoli e luoghi e modi di cucinare a richiesta: per pochi o per molti, da sola o accanto a uno chef stellato, per ospiti in piedi o seduti, nei locali o nelle case, sulla terraferma o in mezzo al mare. Tutto questo oggi è inevitabilmente diventato un’esperienza di personal branding e di racconto unica, che
include e supera il blog, un progetto imprenditoriale concreto che prende forma sul mio sito www.stefaniacorrado.it”.
Continuiamo a conoscerla questa dinamica ragazza, con le sue stesse parole: “Sono una chef, una consulente, una food writer e una docente. Mixando numeri, analisi, comunicazione e marketing con il cibo sono riuscita a creare il mio spazio fuori dal ristorante, una nicchia che prima non c’era.” E, prosegue: “Per me cucinare è creare felicità per gli altri. La prima volta che ho “prodotto” felicità è stata all’asilo, dove ho visto cuocere i miei primi biscotti bicolore. Sarà l’emozione di un ricordo avvolto dall’aroma caldo di cioccolato e vaniglia ma confesso che così buoni forse non mi sono mai più venuti. Poi la vita ha preso direzioni diverse. Scelte di studio, di carriera, un lavoro in ufficio. Ma il profumo di quei biscotti era ancora ben presente… così, con un pizzico di incoscienza, ho lasciato tutto in onore della mia vera vocazione: mi sono rimboccata letteralmente le maniche e ho deciso di inseguire anche io la felicità”.
Insomma, una chef dall’approccio multitasking perché a Stefania piace cambiare, trovare nuove formule di cooking e di racconto di ciò che fa sfruttando spazi virtuali, come i social network, o l’aula di un master universitario. Oggi fa parte dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani (Apci) ed è docente al corso professionale di Alta Cucina alla Food Genius Academy di Milano. Oltre a cucinare in case private come chef a domicilio, conduce un’iniziativa di catering sociale con i ragazzi dell’associazione Kayros del cappellano del carcere minorile Beccaria don Claudio Burgio. Contestualmente  è brand ambassador di alcune aziende italiane e internazionali, come Apg, American Pistachio Growers, e collabora con alcuni ristoranti e location milanesi come ospite in cucina o consulente. Nonché autrice di un leggibilissimo libro di ricette pubblicato da Gribaudo “Da una a infinito”.
Per i quattro appuntamenti a Eataly Smeraldo di Milano, ha preparato questi menu:

il 5 febbraio:
Patata, uovo morbido e cavolo nero; Linguine di Gragnano alle cime di rapa; Stracotto di manzo; Panna cotta al cioccolato.

L’8 aprile il menù è:
Crema di seppie, piselli e menta; Spaghetti al pesto di pistacchi e crudo di gamberi; Merluzzo confit, salsa al latte speziato e asparagi; Zuppa di ananas, ricotta e caffè.

Il 10 giugno, invece:
Aspretto di pomodoro e ricotta; Spaghetto di Gragnano, pesto di pomodorini secchi alle erbe aromatiche, colatura di alici e pane croccante; Ceviche di pesce bianco; Fragole, cioccolato e pistacchi.

L’ultimo appuntamento del programma, venerdì 11 novembre:
Ricotta di Seirass e rapa rossa;
Zuppa di lenticchie e cavatelli; Maialino e zucca; Cachi, cioccolato e yogurt.

Maria Michele Pizzillo
Newsfood.com

 

Vedi anche:

www.newsfood.com/identita-golose-2015-stefaniacorrado-presenta-le-sue- ricette-con-pistacchi-americani/
5 feb 2015 Stefania Corrado mescola le tradizioni delle sue origini pugliesi e istriane per valorizzare il gusto eclettico dei pistacchi americani.
www.newsfood.com/cena-favore-di-emergency-con-la-chef-stefaniacorrado/
17 apr 2015 La cena di beneficenza vedrà ai fornelli Stefania Corrado, la prima cuoca della storia di Gnammo, assieme pionieri del Social Eating in Italia.

www.newsfood.com/la-multitasking-chef-stefaniacorrado-si-racconta/
7 mar 2015 Lei è Stefania Corrado, creatrice di 4youfood che ama definirsi una“multitasking chef ”
Redazione Newsfood.com
Contatti
Related Posts
Leave a reply