Confcommercio, con l’intento di alleviare le difficoltà che la popolazione colpita dal terremoto sta patendo in queste ore ed attenuare gli effetti devastanti sul tessuto sociale e sui
settori imprenditoriali per i danni che hanno coinvolto le imprese operanti in quei territori, ha aperto una sottoscrizione libera e volontaria tra le proprie Associazioni territoriali e di
categoria.

Un’iniziativa di solidarietà e di sostegno – si legge in un comunicato – che si intende realizzare attraverso la Fondazione Giuseppe Orlando, promossa da Confcommercio per scopi di
solidarietà, oltre che per lo studio dei fenomeni collegati al terziario, cui potranno essere indirizzati i versamenti, tramite bonifico bancario, delle Associazioni.

Le somme così raccolte saranno utilizzate per garantire, in collaborazione con la Confcommercio dell’Aquila e la Confcommercio Abruzzo, assistenza immediata alla popolazione, anche con
riferimento alle famiglie di imprenditori per i danni subiti a seguito del terremoto, ripristinando, nel contempo, la funzionalità della stessa Confcommercio dell’Aquila, seriamente
danneggiata dal sisma.

Dopo Pasqua – conclude la nota – una delegazione di Confcommercio, guidata dal Presidente Carlo Sangalli, incontrerà in Abruzzo i rappresentanti territoriali della Confederazione per
fare il punto della situazione e coordinare a livello organizzativo ogni ulteriore iniziativa che si rendesse necessaria.