Firenze – La macchina della solidarieta’ per aiutare la popolazione abruzzese colpita dal terremoto e’ partita. I mezzi di informazione rilanciano
numeri di conto corrente su cui effettuare versamenti. E’ anche possibile usare un comodo sms per donare. Gli operatori di telefonia mobile Tim-Telecom Italia, Vodafone, Wind e 3 Italia,
d’intesa con il Dipartimento della Protezione Civile, hanno attivato la numerazione 48580 per raccogliere fondi a favore della popolazione dell’Abruzzo. Ogni sms inviato contribuira’ con 1
euro, che sara’ interamente devoluto alla Protezione Civile per il soccorso e l’assistenza.

L’iniziativa e’ lodevole, la comodita’ del sistema facilitera’ le donazioni, ma … attenzione all’esatta digitazione del numero. Purtroppo il piano di numerazione nazionale permette di
usare numeri molto simili sia per meritevoli operazioni benefiche, sia per attivare servizi ludici molto meno nobili e spesso erogati dagli operatori con modalita’ truffaldine. Si tratta dei
48xxx, numeri per cui basta sbagliare una cifra (digitando per esempio 48480) e anziche’ aiutare i soccorsi in Abruzzo, magari ci si trova abbonati ad un servizio di chat erotica o si
acquistano loghi e suonerie per cellulari.

Nonostante le denunce, l’Agcom continua a tollerare quest’obbrobrio.

E’ necessario, inoltre, diffidare dai tantissimi siti Internet che annunciano a loro volta raccolta fondi. Sono molte le carogne che, sfruttando l’onda emotiva degli italiani, si improvvisano
enti benefici, per gonfiare esclusivamente le loro tasche.

Domenico Murrone, responsabile Tlc