Rispetto troppo chi si dà da fare,  e mette in gioco la propria faccia. Pertanto ho deciso di pubblicare la lettera di Edoardo per non demonizzare il prodotto “ACAI” e danneggiare
l’economia che ne ruota intorno ma farlo meglio conoscere e far conoscere le sue proprietà …..e farci perdonare se involontariamente abbiamo procurato qualche guaio alla sua
attività.

La nostra campagna non è mai stata contro la bacca Acai ma naturalmente contro le pubblicità truffaldine che ancora oggi appaiono su internet con la involontaria “complicità”
di Facebook, Google, Rai1, “Alessia Salvatore ed i vari suoi alias”.



L’intenzione è quella di fornire maggiori informazioni sulla bacca ACAI (si scrive Açaì ma si legge assaì) e mettere in guardia ancora una volta gli sprovveduti che,
con il miraggio di un dimagrimento miracoloso, non leggono le clausole e si ritrovano invischiati in situazioni spiacevoli ed indesiderate.

Ripetiamo: attenti agli acquisti in internet, diffidate di chi promette prodotti dagli effetti miracolosi e, se proprio volete dimagrire andate da un buon dietologo o da un buon
nutrizionista.




La bacca acai da sola non fa miracoli ma vediamo cosa ci dice il nostro amico Edoardo

 



Egr. dr. Danielli,

innanzitutto la ringraziamo per la risposta e l’avviso di impossibilità a pubblicare il nostro intervento. Ciò è molto etico e difficile da incontrare
oggigiorno.


 

Desideriamo altresì aggiungere alcuni concetti all’intervento inviatovi, in modo da farle comprendere meglio il nostro punto di vista.

 

Soul Food importa dal 2000 la purea del frutto Açaì direttamente dall’Amazzonia, perché crede fermamente (analisi di laboratorio a testimonianza) che l’Açaì
sia un frutto miracoloso in termini nutrizionali!


 

Forse per non rendere commerciale questa mia e-mail scriverò in prima persona.

 

Arrivo da un campo totalmente diverso, ho lavorato per 8 anni per una multinazionale americana che forniva accessori auto alle case automobilistiche ed ero il responsabile Sistemi Airbag per
il cliente FIAT.  


 

Stavo cavalcando il successo della mia preparazione professionale, quando, con il concetto di “Globalizzazione”, vengo spedito in Brasile per installare un nuovo stabilimento produttivo..ero
al settimo cielo!


 

Sotto casa (Sao Caetano do sul – Sao Paulo do Brasil) avevo una frullateria e li ho scoperto: l’Açaì.

 

Ho iniziato ad assumerla e mi sentivo Superman, non sto scherzando!

 

Quando sono rientrato dalla missione, passati 2 anni in Brasile, dopo qualche settimana ho iniziato a sentirmi scarico, senza energie utili ad affrontare le giornate lavorative. Inizialmente,
pensavo fosse causata dalla saudade (tipo “mal d’Africa” Brasileiro),  dopo ca. tre mesi ho scoperto, non appena tornato a Sao Paulo per alcuni incontri, che appena sceso dall’aereo,
istintivamente sono andato alla ricerca di un Açaì Bar e mangiato l’Açaì, passata una mezzoretta, ho risentito il vigore che mi mancava…mi si è accesa la
lampadina!


 

Anche perché in tutto il Brasile, tranne dove cresce (tra le altre cose in maniera totalmente SPONTANEA!! Cosa incredibile oggi), viene distribuita in soluzione di purea surgelata e
quindi può essere trasportata in tutto il mondo, senza che subisca deterioramenti (ovviamente mantenendo la catena del freddo). Dopo un periodo di ricerche e primi test, ho deciso e
lasciato il mio lavoro, ho iniziato quest’altra missione: nutrire il mondo con qualcosa di veramente unico e puro.


 

Che poi aiuti o meno a ridurre peso (è molto soggettivo) non è importante, quanto invece lo è l’aspetto nutrizionale e mi creda con tutto ciò che sto e che
ho investito per restare in piedi, il fatto che l’açaì venga visto o accomunato ad una “sola” non mi va assolutamente. E’ la nostra salvezza e la stiamo scartando perché
qualcuno ne ha voluto fare un business truffa.


 

Purtroppo la gente è così…cataloga e nel momento in cui l’açaì verrà scartato a causa di questi farabutti, rimarrà in memoria il fatto che
è un prodotto pacco!


 

Non posso accettarlo..mi perdoni.

 

Voi fate parte integrante del mondo della comunicazione FOOD&Nutrition (chi meglio di voi) e non dovete permettere che tutto ciò venga sminuito brutalmente da qualche
farabutto.


 

Eviti pure di dire chi siamo, non mi importa, ma non permetta che un prodotto come l’Açaì ed il progetto che abbiamo creato nel territorio amazzonico di sviluppo sostenibile,
venga vanificato così stupidamente.


 

La prego di farsi portavoce di questa mia lettera e della fatica che sto facendo (insieme ad altre aziende) per introdurla come concetto di nutrizione e non di moda o tendenza. E’ per
ciò che stiamo lavorando come formichine, entrando nel tessuto sociale grazie ai riscontri sul campo e non alla pubblicità, ma adesso la nuova ondata sta danneggiando ciò che
ho costruito sin d’ora.


 

Per sua info ho esposto al SANA nel 2002/03/04 per poi scegliere il Biofach di Norimberga 05/06 e anche SIAL (Parigi) ed Anuga (Colonia). Quest’anno causa ristrettezze…nulla.

 

Stiamo iniziando a lavorare con l’industria che piano piano sta accettando il prodotto.

 

Direi che mi sono dilungato un po’ troppo. Comunque, se volesse fare due chiacchiere sono a disposizione. Colgo l’occasione per porgerle qualche info tecnica ……………………(vedi
sito: www.soulfood-it.com)


Oltremodo il nostro Açaì è anche certificato Biologico e Koscher.

 

La ringrazio sin d’ora ………………

    Edoardo Villa Santa

 

Siamo noi che ringraziamo Edoardo e gli facciamo i nostri migliori auguri per la sua “missione”, anzi, impudentemente gli chiediamo di inviarci un po’ di energia, ne abbiamo bisogno visto che in
redazione si fanno sempre le ore piccole.



Dove si possono trovare i prodotti ACAI?

Per ora chiedetelo ad Edoardo.



Giuseppe Danielli Direttore Newsfood.com+WebTV





    Ulteriori informazioni:

 

Edoardo Villa Santa

Soul Food di Edoardo Villa Santa

Via Filangieri, 9/F

10128 Torino

Italia

Tel. +39.011.19863792

Fax +39.011.19863791

cell. +39.348.5702850

Skype: edoardo0602

direzione@soulfood-it.com

www.soulfood-it.com