CLAI e Zuarina insieme per la prima volta al SIAL di Parigi

CLAI e Zuarina insieme per la prima volta al SIAL di Parigi

logo-claiCLAI e Zuarina insieme per la prima volta al SIAL di Parigi per presentare le strategie export e l’innovazione dei prodotti 100% italiani
“È il debutto della strategia CLAI e Zuarina all’estero”, afferma Pietro D’Angeli, direttore della Cooperativa Lavoratori Agricoli Imolesi

CLAI – Cooperativa Lavoratori Agricoli Imolesi – è presente all’importante Fiera Internazionale dell’Alimentazione SI

Pietro D'Angeli -Direttore Generale CLAI

Pietro D’Angeli -Direttore Generale CLAI

a, famosa per il prosciutto di Parma, che guarda all’innovazione grazie alla nuova linea Zuarina BIO.

Già affermata all’estero, Zuarina è leader di mercato con il pregiato Prosciutto di Parma in diversi paesi extraeuropei tra cui Giappone, USA, Canada, Corea. Inoltre sta muovendo i primi passi in Cina per ampliare ulteriormente l’esportazione. Strategia aziendale adottata anche da CLAI che sta incrementando la sua presenza nei Paesi dell’Unione Europea sconfinando anche nel grande mercato dell’Est. Il progetto estero di CLAI prevede anche di ampliare l’export in Canada e Giappone.

I dati danno ragione ai manager di CLAI: dopo i primi nove mesi del 2016, l’export salumi è aumentato del 25%. Durante questo periodo la Cooperativa si è confermata ancora una volta una della realtà agroalimentari più dinamiche, conosciute e importanti a livello internazionale nel mercato delle carni fresche bovine e suine e con una particolare specializzazione nel segmento del salame, puntando ad incrementare l’esportazione, forte della qualità e delle caratteristiche uniche dei suoi prodotti. Zuarina presenta una quota export di salumi di tutto rispetto superiore al 40% del totale delle vendite.

È in questo contesto che CLAI e Zuarina si presentano insieme per la prima volta al pubblico internazionale del SIAL 2016. Durante il Salone Alimentare la Cooperativa Imolese espone anche i salamini speciali “Strolghino allo zenzero CLAI” e “Strolghino al tartufo nero estivo CLAI”, prodotti inseriti all’interno del Grand Prix SIAL Innovation come prodotti più innovativi del 2016, e la linea Maestri Salumieri, prodotti della salumeria tradizionale italiana. Il Prosciuttificio, con sede a Langhirano di Parma, valorizza invece il prosciutto di Parma e i prodotti della linea Zuarina BIO.
“Tutti i nostri salami provengono da una filiera controllata, dai campi alla tavola, e rigorosamente tutta Made in Italy. – spiega Pietro D’Angeli – Ogni salame è prodotto esclusivamente con carni di suini pesanti italiani, nati, allevati e macellati in Italia: una scelta produttiva sull’intera gamma di salami che è una vera rarità nel settore industriale dei salumi. Dopo aver conquistato ampi spazi di mercato in Italia, CLAI ora punta ad incrementare i mercati esteri”.

Nel frattempo sono partiti i lavori per la realizzazione di una nuova area produttiva CLAI di 2500 metri quadrati nella quale troveranno spazio nuove celle per la stagionatura dei salami, una centrale frigorifera e laboratori. “Un investimento da 8 milioni di euro – conclude Pietro D’Angeli direttore generale CLAI – abbiamo fiducia nel futuro, crediamo che ci siano spazi di crescita per il vero, autentico Made in Italy”.

 

Related Posts
Leave a reply