17 agosto, il Premio Terre del Negroamaro a Guagnano (Lecce)

17 agosto, il Premio Terre del Negroamaro a Guagnano (Lecce)

Esaltare il Negramaro, valorizzare la Puglia, premiare i produttori di eccellenza.

Questi gli obiettivi del Premio Terre del Negroamaro”, presentato ieri a Bari, nella sede della Regione Puglia. Giunta alla 10° edizione, la manifestazione è in programma per il 17 agosto prossimo e verrà ospitata a Guagnano (Lecce), antica cittadina dai caratteristici vicoli.

Premio Terre del Negroamaro sarà gestito da Vinoway Italia e dal suo staff. Al presidente Davide Giangi, il compito di direttore tecnico e coordinatore delle attività del Comitato tecnico-operativo.

Nel Comitato, poi, nomi di spicco come l’avvocato Viviana D’Amico e Antonio Carangiuli, coordinatore della Pro Loco di Villa Baldassarri.

Primo obiettivo di Giangi e compagni, una doppia valorizzazione. Da un lato, si vuole dare spazio al territorio di Guagnano, storica culla del Negroamaro. Dall’altro,si vogliono premiare i produttori.

Per evidenziare le eccellenze, Premio Terre del Negroamaro avrà come ospiti, Riccardo Cotarella, presidente mondiale degli enologi e Marcello Masi e Rocco Tolfa, giornalisti, ideatori e conduttori del programma di Rai due “I signori del vino”.

Presenza aparte, il Premio può vantare un programma ricco ed articolato.

Il 16 agosto, la vigilia, esclusivamente per gli addetti ai lavori. Ad aprire i lavori, una Masterclass dedicata ai vini rosati Negroamaro: a dirigerla, Elizabeth Gabay, Master of Wine e prestigiosa giornalista del settore e Giuseppe Baldassarre, Consigliere Nazionale AIS. Inizio alle 20.00, presso la piazza del comune di Guagnano: i produttori di Negroamaro faranno gli onori di casa di fronte ad un pubblico di giornalisti, wine-lover, ristoratori ed addetti del settore.

Il 17 agosto, l’inizio “ufficiale”, con l’allestimento in Via Castello e zone adiacenti di banchetti, giocolieri, artisti e fuochi d’artificio. Diverse le possibilità, di crescita e d’intrattenimento.

Forse al primo posto, la Masterclass. Guidata da Pino De Luca e Duccio Armenio, nel Museo del Negroamaro di Guagnano, sarà attiva dalle 20.00 alle 24.00 e vedrà interventi delle aziende.

La piazza del paese ospiterà poi uno spazio enoteca, pensata per i vini top di gamma. Sarà gestita dai sommelier AIS, che avranno anche il compito di animare l’area circoscritta del Comune di Guagnano contraddistinta da tre diverse colorazioni in base alla tipologia di vino: Bianco, Rosso e Rosato.

Dalle 21.00, il palco della manivestazione sarà per Barbara Politi e la “Martina Malagnino Band”, seguiti dal talk show e la premiazione condotto da Davide Gangi ed il concerto di Teresa De Sio.

Premio Terre del Negroamaro sarà anche occasione per ricordare Donatella Briosi, apprezzata sommelier, socia de “Le Donne del Vino Friuli Venezia Giulia”, tragicamente scomparsa lo scorso giugno

A lei sarà dedicato il saluto congiunto, del presidente Davide Gangi, di Marianna Cardone, delegata de “Le Donne del Vino Puglia” e dell’associazone “Io donna”, impegnata contro la violenza sulle donne.

Matteo Clerici

Related Posts
Leave a reply