45 minuti di pisolino abbassano la pressione

45 minuti di pisolino abbassano la pressione

Una volta, il pisolino del pomeriggio era sintomo di debolezza fisica e caratteriale, se non addirittura di decadenza nazionale, spesso presa come simbolo di qualche “Repubblica delle banane”
sudamericana. Ma i tempi cambiano, ed il pisolino viene così eletto a difensore del cuore, in grado di equilibrare la pressione sanguigna.

Il messaggio arriva da una ricerca dell’Allegheny College (in Pennsylvania, USA) diretta dai dottori Ryan Brindle and Sarah Conklin e pubblicata sul ” Journal of Behavioural Medicine”.

Il team dell’Allegheny College ha creato un campione di volontari, 85 studenti in buona salute, dividendoli in due gruppi.

Durante il periodo di test, il primo gruppo ha potuto riposa il pomeriggio, fino a 60 minuti al giorno; invece, il secondo gruppo ha ricevuto il divieto di riposo pomeridiano.

Dopodiché, tutti i soggetti hanno subito un test mentale che fa crescere la pressione sanguigna e la misurazione di tale parametro. Risultato, il primo gruppo aveva valore di pressione
anche dopo lo stress subito. Inoltre, i suoi membri manifestavano una maggiore vigilanza rispetto ai colleghi del secondo gruppo.

Commentano gli autori: ” I nostri risultati suggeriscono che il pisolino pomeridiano può dare benefici accelerando il recupero cardiovascolare dopo una situazione di stress”. Ciò
detto, “Saranno necessarie ulteriori ricerche per capire il meccanismo di questo fenomeno, ma comunque quella di dormire al pomeriggio sembra essere una pratica protettiva soprattutto per gli
individui con rischio cardiaco o con una cattiva qualità del sonno notturno”.

FONTE: Brindle RC and Conklin S. Daytime sleep accelerates cardiovascular recovery after psychological stress. International Journal of Behavioral Medicine, 2011

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento