59° convegno di frutticoltura: A Merano la presentazione di tutte le 30 varietà di mela club

59° convegno di frutticoltura: A Merano la presentazione di tutte le 30 varietà di mela club

Merano – Per la prima volta a livello mondiale si è tenuta a gennaio al Kurhaus di Merano la presentazione
di tutte le 30 varietà di mela club, durante il 59° convegno di frutticoltura organizzato dall’associazione dei diplomandi delle scuole agrarie
provinciali (ALS) di Merano e dal Centro di Sperimentazione Laimburg.

Durante il convegno sono state presentate alcune idee innovative per catturare i giovani consumatori, come ad esempio il Rockit® (vedi foto), snack a
base di mela proveniente dalla Nuova Zelanda; un pratico cluster contenente cinque mele.

Il marketing è ormai diventato un punto chiave per introdurre nuove varietà sul mercato e la presentazione ha offerto una sintesi importante sulle strategie più innovative
utilizzate dai distributori di tali varietà.

“Molte delle nuove varietà di mela possono essere commercializzate e coltivate solo da distributori autorizzati. Tramite linee guida e programmazioni precise si cerca di accertare sia la
qualità dei frutti che le quantità disponibili sul mercato, generando così un valore aggiunto per i consumatori, gli agricoltori e le organizzazioni produttrici”, spiega
Walter Guerra del reparto di Pomologia del Centro Laimburg.

Sei delle trenta varietà presentate sono coltivate in Alto Adige, e sono Pink Lady®, Kanzi®, Jazz®, Modì®, Evelina® e Rubens®. Le altre invece provengono da
altri paesi europei quali la Germania, la Francia, la Svizzera, l’Olanda e il Belgio. Alcune delle mele sono state però importate anche dagli Stati Uniti e dalla Nuova Zelanda.

In Alto Adige, le varietà club sono coltivate su 1.050 ettari – pari a 6,7 percento della superficie frutticola altoatesina – con una produzione annua di 58 mila di tonnellate di mele. La
Pink Lady® è la varietà più comune, coltivata su ca. 650 ettari corrispondenti a ca. 48 mila tonnellate.

Inoltre, in due relazioni del convegno è stata comunicata l’importanza delle varietà di mela club per la frutticoltura altoatesina e le sue prospettive.


Il Centro di Sperimentazione Laimburg in breve

Il Centro di Sperimentazione Laimburg è l’istituto di ricerca leader nel settore agroalimentare in Alto Adige e si occupa soprattutto di ricerca applicata diretta per aumentare la
competitività e la sostenibilità dell’agricoltura altoatesina.

Ogni anno, i 180 collaboratori del centro lavorano a più di 400 progetti e attività in tutti campi dell’agricoltura altoatesina, dalla frutticoltura e viticoltura fino
all’agricoltura montana. Il Centro di Sperimentazione Laimburg è stato fondato nel 1975 a Vadena nella Bassa Atesina.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Related Posts
Leave a reply