Culatello & Jazz torna a Roccabianca. Il 7 settembre, la manifestazione che unisce buona musica e gusto festeggia il decimo anniversario. Ad ospitarla, il castello quattrocentesco di Roccabianca, con la sponsorizzazione di Spirito Verdiano e all’Associazione Castello Eventi.

Come nel passato, Culatello & Jazz si basa su alcuni elementi-chiave: degustazioni di prodotti tipici del territorio, culatello in primis, accoppiati a vini locali e musica jazz.

Ad organizzare la cena, Massimo Spigaroli, con l’aiuto del fratello Luciano. Chef parmense specializzato nella cucina locale, Spigaroli ha ottenuto nel 2010 la prima stella Michelin con il suo “Antica Corte Pallavicina”, a Polesine Parmense. A lui il compito di creare un menu centrato intorno all’eccellenza del culatello.

Ma Culatello & Jazz è anche tanta musica, con il concerto Blue Moka e Fabrizio Bosso.

Il castello di Roccabruna vedrà così la presenza di Fabrizio Bosso (tromba), Alberto Gurrisi (hammond), Emiliano Vernizzi (sax), Michele Bianchi (chitarra), Michele Morari (batteria).

Jazz made in Italy ma più di un occhio alla tradizione, Blue Moka ripercorre il sound new generation di hard-bopper del mainstream newyorkese. Un percorso tra i maestri del jazz anni ‘60, usando un un linguaggio personale focalizzato sul continuo ed incalzante interplay. Il risultato è di grande impatto sonoro, bluesy, elettrico, con rimandi R&B alla contemporaneità.

Ad introdurre la parte musicale di Culatello & Jazz, Elisa Aramonte alla voce, Giovanni Ghizzani al piano, Kim Baiunco al contrabbasso e Enrico Smiderle alla batteria.

Matteo Clerici