Una cena con pietanze del Rinascimento. Una notte in un antico castello italiano. Più di tutto, un’esperienza da nobile rinascimentale, con i sapori, i valori e le sensazioni di un tempo che fu.

Per il terzo anno di fila, Corigliano d’Otranto ospita “A Cena con la duchessa”, in programma per il 9 agosto.

Cuore della manifestazione, la locale fortezza. Tanto roccaforte militare quanto dimora di lusso, il castello di Corigliano d’Otranto fu cruciale nella difesa della regione, resistendo agli attacchi dei corsari ottomani e fungendo da rifugio per la popolazione. Nel 1500 divenne centro del potere dei De’Monti. I loro architetti lo trasformarono, da rocca medievale a forte rinascimentale: furono così aggiunti i 4 torrioni, dedicati ai santi, ed una nuova iscrizione, con lo stemma del casato.

A Cena con la duchessa permetterà di rivivere quell’epoca.

Il Castello rinasce. Fiaccole e candelieri accendono la notte, le stanze vengono abbellite da opere d’arte d’epoca, realizzate dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Lecce.

Gli ospiti saranno vestiti con gli abiti dell’epoca, mantello per gli uomini e riceveranno una busta con il sigillo della Duchessa. Al suoi interno le istruzioni per l’identità della serata, nobile cavaliere o affascinante duchessa.

I nobili visitatori incontreranno poi Giovan Battista de’ Monti, Maria Bucali e la loro corte: impersonati dagli attori della compagnia teatrale Improvvisart, i padroni di casa racconteranno la storia del feudo, con aneddoti e curiosità sul loro casato.

Sarà poi tempo della cena. Protagonisti, una serie di piatti gourmet, realizzati con prodotti tipici pugliesi, presidi Slow Food ed ispiritati alle ricette di Bartolomeo Scappi, cuoco segreto di Papa Pio V. Ogni portata sarà accompagnata da un vino diverso e tutta la cena sarà impreziosita dalla musica del periodo.

A dirigere, lo chef Sara Latagliata. Chef ed amministratrice di Nobili pasticci, è laureata in Conservazione dei Beni culturali e diplomata Chef presso la Boscolo Etoile. Tra i suoi riconoscimenti, 2 stelle Michelin, il premio Chef emergente 2017 dalla guida Radici e la nomina ad Imprenditrice Salentina dell’anno dalla Camera di Commercio di Lecce.

Chef Latagliata sarà aiutata dai Sommelier dell’AIS di Lecce (per l’occasione, coppieri e bottiglieri) e dagli studenti dell’alberghiero di Otranto e Santa Cesaria Terme, piccoli cuochi e servitori in costume che danno vita al grande teatro della tavola.

Cibo e musica, storia e spettacolo, le vicende dei De’Monti e la cornice del castello di Corigliano d’Otranto: un viaggio nei sensi che lascia sospesi e rapiti nel tempo, il tempo, appunto, di A Cena con la Duchessa.

Il biglietto include la cena di quattro portate con 4 vini in abbinamento, busta con sigillo, ornamento da indossare solo per la serata, storytelling del castello e spettacolo musicale, omaggio a fine cena.

Biglietto singolo, 60 Euro

Biglietto per gruppi superiori a 4 persone, 55 Euro

Biglietto per bambini, 38 Euro

Per ulteriori informazioni, Nobili Pasticci

Matteo Clerici