A Cremona, dal 18 al 20 marzo, il BioEnergy Italy

A Cremona, dal 18 al 20 marzo, il BioEnergy Italy

Dopo gli impegni presi dagli Stati a Cancun per ridurre i gas nell’atmosfera, per gli operatori del nostro paese viene ad avere una particolare importanza l’appuntamento che avrà luogo nei
locali della Fiera di Cremona dal 18 al 20 marzo.

Sarà, ancora una volta dibattuto il tema sulle BioEnergy. Siamo in una delle zone più sviluppate in fatto di allevamenti del nostro paese e
il problema di contenere con tutti i mezzi possibili l’inquinamento con energia a tasso zero, o quasi, è un elemento da non rimandare.

A organizzare l’incontro oltre a CremonaFiere è la DLG International, nota per l’organizzazione delle rassegne Agritechnica e EuroTier.

Se da una parte si stanno facendo da alcuni anni passi da gigante per le fonti energetiche rinnovabili -si parla di 162 miliardi di dollari nel 2009 spesi da parte dei paesi del G20- per buona
dovuti all’eolico e al fotovoltaico solo di essi una piccola parte è stata investita, invece, sul bio.

L’incontro che avrà luogo a Cremona affronterà anche la questione degli investimenti per la Ricerca e lo Sviluppo dove il nostro paese -al terzo posto in Europa- è
impegnato con circa 500 milioni di dollari mentre resta da sciogliere il problema del sottodimensionamento industriale nell’ hi-tech che si ripercuote negativamente sulla nostra economia
dovendo rivolgerci all’estero per far fronte alle nostre necessità

L’appuntamento di marzo potrà servire infine a spiegare in che modo sarà possibile “entrare” nel settore della produzione energetica col bio e i vantaggi che questo offre anche
per la salvaguardia dell’ambiente.

Bruno Breschi
Newsfood.com

Related Posts
Leave a reply