A Lidl arriva la food competition “SHOP, COOK & WIN! con gli chef Simone Rugiati e Matteo Torretta

A Lidl arriva la food competition “SHOP, COOK & WIN! con gli chef Simone Rugiati e Matteo Torretta

Se scegli Lidl per fare la spesa, potresti essere “sequestrato” dagli chef Simone Rugiati e Matteo Torretta che dal supermercato ti portano direttamente in cucina per realizzare insieme dei piatti gourmet con tutto, ma proprio tutto, quello che c’è nel tuo carrello. Tutto, poi, trasmesso da canale Nove del gruppo Discovery.

E’ la trama della food competition “SHOP, COOK & WIN! La sfida dei carrelli”. Come in ogni sfida culinaria che si rispetti, i piatti verranno assaggiati da una giuria davvero d’eccezione, composta da: Valerio Visintin, critico gastronomico del Corriere della Sera, che visita i ristoranti con il volto coperto da una calzamaglia per non farsi riconoscere, Anna Buffa, ideatrice del progetto “Fornelli a spillo”, e Lorenzo Sandano, definito il più giovane e promettente critico gastronomico d’Italia.

Saranno loro, al termine di ciascun episodio di “SHOP, COOK & WIN! La sfida dei carrelli”, a giudicare le portate del Team Rugiati e del Team Torretta. Per il cliente del team vincitore della ‘sfida dei carrelli’ la spesa continua con un buono del valore di 500€ da spendere nei supermercati Lidl, che sono 650 in tutta Italia. Come ha spiegato Andrea Francesco Varisco, responsabile marketing di Lidl Italia: “Con “Shop, Cook & Win!” vogliamo presentare Lidl come un supermercato moderno e familiare. Una fase fondamentale dello storytelling di ogni puntata è proprio il momento della spesa. Lo spettatore viene coinvolto da un format originale, divertente e appassionante dove Lidl è presente, ma in modo armonico con il contesto. La convenienza dell’offerta viene citata, ma l’attenzione è puntata sulla qualità e sulla freschezza dei prodotti“.

Come Azienda siamo stati presenti sin dalle primissime fasi di progettazione del prodotto”- aggiunge Francesca Sorge, brand solutions senior director Discovery Media – “non posso che essere orgogliosa che Lidl abbia scelto Discovery e NOVE per realizzare questo progetto di branded entertainment. Abbiamo interpretato il desiderio dell’azienda di comunicare con un approccio distintivo, utilizzando l’intrattenimento come chiave di racconto e di coinvolgimento dei telespettatori, realizzando un programma perfettamente coerente e integrato alla linea editoriale di NOVE. Shop, Cook & Win! è il risultato di una grande collaborazione tra tutti gli attori e conferma come ormai il branded entertainment sia per Discovery un asset consolidato e premium, apprezzato dai nostri clienti per qualità e innovazione”.

Il programma, basato sul format di Red Arrow Studios “Shop! Cook! Win!”, è frutto della sinergia tra Lidl, Discovery, YAM112003 con la consulenza di OMD e FUSE, la divisione di Branded Entertainment di Omnicom Media Group. “Shop, Cook & Win! insomma, è un perfetto esempio di branded entertainment – commenta Alberto Rossini, branded entertainment & TV Director di YAM112003 – Un programma di intrattenimento che nasce dalla collaborazione tra brand, canale televisivo e casa di produzione. Siamo particolarmente soddisfatti del risultato, che riesce a coniugare in modo naturale i valori di Lidl e la linea editoriale di NOVE TV, grazie ad una narrazione fluida e divertente che restituisce a pieno il clima di grande armonia venutosi a creare sul set”.

Lidl, società tedesca presente in Italia da 27 anni, con una rete di 650 punti vendita in 19 regioni che occupano oltre 16.000 collaboratori, con questo progetto vuole evidenziare come oltre l’80% dei prodotti offerti dall’insegna sono di produzione italiana. Il rifornimento quotidiano dei negozi è garantito da 10 piattaforme logistiche dislocate sul territorio nazionale. Dalla sede italiana di Lidl fanno notare che nell’azienda, negli ultimi anni, è stato portato avanti un percorso di grande rinnovamento dell’Insegna che, da un lato, ha coinvolto il radicale ammodernamento della rete vendita per offrire un’esperienza d’acquisto più piacevole e funzionale ai clienti, dall’altro ha visto la completa revisione dell’assortimento di prodotti a scaffale con una netta virata verso il Made in Italy, oggi predominante in tutti i supermercati.

Di Maria Michele Pizzillo

Leggi Anche
Scrivi un commento