In un luogo di ritrovo simbolo per gli oltre 5 milioni di foodies italiani amanti di enogastronomia si celebra un grande classico come l’ “aperitivo
all’Italiana”: salumi d’eccellenza e pregiati vini nazionali per dire basta alle mode esterofile dell’happy hour che invitano all’abbondanza a discapito della qualità.

A Vinòforum 2010, in programma a Roma a partire dal prossimo 28 maggio, Negroni propone 3 serate all’insegna del gusto e della creatività culinaria. Per l’occasione il brand della
celebre stella – in collaborazione con Marco Stabile del ristorante Ora d’Aria e Alessandro Frassica della panineria ‘Ino – ha ideato una curiosa sfida gastronomica per designare il
miglior “panino d’autore” tra il “Cremon’Ino “e il “San Daniele alla livornese”. Arbitro del match culinario, che si preannuncia incerto fino all’ultimo, il pubblico di appassionati presenti
giovedì 3 giugno nel divertente food show ideato da Negroni.

Salumi, vini e… panini d’autore. Da una parte due “grandi classici” della nostra tradizione gastronomica. Dall’altra l’alimento “cult” delle moderne tendenze culinarie in atto oggi in
italia, simbolo di una vera e propria passione collettiva ispirata alla filosofia del “break gourmet”. Messi insieme danno vita al mosaico culinario su cui si basa oggi l’aperitivo
“all’Italiana”: unrito irrinunciabile per gli oltre 5 milioni di foodies italiani appassionati del buon mangiare e del buon bere.Un pre-pasto classico e raffinato con oltre duecento anni di
storia alle spalle che non ha nulla a che vedere con gli eccessi in cui si traduce spesso la filosofia dell’happy hour. La parola d’ordine è infatti: no all’abbondanza e agli eccessi,
sì ai piaceri autentici. Del resto cosa c’è di meglio di una fetta di San Danieleabbinata ai migliori spumanti italianio del tenero incontro tra la coppa di Zibello e il
Lambruscoomaggio al territorio emiliano, cosi ricco di eccellenze culinarie?

Proprio l’aperitivo “all’italiana” sarà protagonista a Vinòfourm – rassegnadedicata alla migliore enogastronomia italiana – grazie a Negroni che dal 3 al 5 giugnoospiterà
un ciclo di degustazioni ed eventi con protagonisti i propri salumi di puntainsieme ad una selezione di pregiati vini italiani.

Ma non è tutto. Per l’occasione il celebre brand della stella, in collaborazione con Marco Stabile – chef dell’Ora d’Aria di Firenze – e Alessandro Frassica – guru dello street food
fiorentino e patron di ‘Ino- ha ideato un’ineditasfida gastronomicache vedrà protagonista il panino d’autore. Nell’era del mangiare buono e veloce infatti la passione per questo
alimento, rivisitato e nobilitato dai grandi chef, è divenuta una vera e propria tendenza, che corre forte soprattutto in rete come testimonia il successo di www.paninodautore.it,il
primo blog italiano interamente dedicato alla cultura del panino.

“CREMON’INO” CONTRO “SAN DANIELE ALLA LIVORNESE”: SFIDA ALL’ULTIMO MORSO…

Cosa succede quando l’alta salumeria italiana incontra l’arte culinaria di due grandi maestri del gusto? La risposta la conosceremo a Vinòforumgiovedi 3 giugno alle ore 21.00 quando
duepanini di altissima qualità culinaria, il “Cremon’ino” proposto da Alessandro Frassica (‘Ino, Firenze)e il “San Daniele alla livornese”ideatoda Marco Stabile (L’Ora d’Aria,
Firenze) si affronteranno in un inedito food show ideato da Negroniche si concluderà con la degustazione del pubblico e l’elezione del miglior panino d’autore.

Ma scopriamo meglio le prerogative dei due panini in gara, partendo dal “Cremon’Ino”. Protagonista assoluto di questo panino è un affettato storico come il salame Cremona IGPabbinato a
ingredienti semplici come pecorino fresco verde, mostarda di peperoni, insalata. Come pane l’inimitabile “ciabatta”. “Ho scelto di interpretare il salame Cremona Negroni in una veste insolita –
afferma Alessandro Frassica- andandolo ad abbinare ad un Pecorino Fresco Verde, un formaggio fresco, passato nell’olio di oliva e ricoperto da un trito di erbe aromatiche biologiche, a cui
aggiungeremo una mostarda di peperoni speziata e leggermente piccante ed una foglia di insalata. Il risultato è un’insieme di grande armonia ed equilibrio, dove ciascun ingrediente ha
comunque la sua presenza e la sua importanza, in un tripudio di sapori ed aromi. Come pane abbiamo utilizzato la ciabatta, prodotta dal nostro fornaio con lievito madre e chiaramente a
lievitazione naturale.”

Veniamo adesso al secondo concorrente della sfida, ovvero il panino “San Daniele alla Livornese”.Questo panino è un omaggio alle eccellenze gastronomiche della Toscana che si fondono
alla qualità di un grande salume italiano. Dal cavolo nero alla ricotta del Casentino, dalle alghe in polvere al patè di triglie e poi il tocco raffinato che soloil prosciutto San
Daniele sa dare. Ma diamo la parola allo chef. “Il cavolo nero essiccato e la ricotta di Casentino rappresentano l’affetto per il mio territorio – afferma Marco Stabile del Ristorante Ora
d’aria.”A questi ho unito la mia voglia di sapidità, di dolce – il San Daniele Negroni – e di mare – le alghe in polvere e il patè di triglie alla livornese. C’è qualcosa
di più emozionante? “.

Una sfida che si preannuncia incerta fino all’ultimo e che vedrà protagonista il pubblico di invitati al quale spetterà l’arduo compito di decidere quale dei due panini
trionferà….

A VINÒFORUM I PROFUMI DI ZIBELLO INCONTRANO LA MIGLIORE ENOLOGIA ITALIANA

Dopo il food show sul panino d’autore Negroni proseguirà la sua esperienza a Vinòforumcon due serate gourmetall’insegna di salumi tipici come ilCulatelloe la Coppa di Zibello in
abbinamento a pregiati vini italiani per soddisfare il palati dei foodies che affolleranno la rassegna. Il tutto sotto l’attenta regia di Antonio Paolini, giornalista e grande esperto di
enogastronomia che delizierà il pubblico presente svelando i segreti alla base degli accostamenti culinari.

Si parte venerdi 4 giugno alle ore 21.00con ” Il re dei salumi fa la corte alle regine dei vini”:il Culatello di Zibello dop Negroni, universalmente riconosciuto come il gioiello dell’alta
salumeria italiana, verrà proposto in abbinamento ai migliori vini prodotti da imprenditori “al femminile”. Si prosegue alle 22.00 con “Amici per la gola. Lambrusco e Coppa di Zibello
Negroni, l’Emilia nel piatto e nel bicchiere”.Da una partela delicata coppa di Zibello, dall’altra il Lambrusco, un vino che negli ultimi anni è riuscito a svincolarsi da una
connotazione “low” per diventare un prodotto semplice ma da veri intenditori. Il risultato? Un inedito quanto speciale abbinamento culinario,sintesi perfetta del made in Italy alimentare che
parte dalla genuinità e dall’eccellenza delle materie prime. Profumi e sapori di una stessa terra, l’Emilia Romagna, che con i suoi prodotti gastronomici ha contribuito a valorizzare il
made in Italy in tutto il mondo.

Sabato 5 giugno alle 21.00sarà la volta invece del prosciutto San DanieleDOP Negroniche verrà proposto in abbinamento a particolari spumanti nostrani. Mentre alle 22.00, a
conclusione della due giorni di degustazioni, verrà presentato l’inedito abbinamento tra i vini biologici e i salumi della celebre stella: un matrimonio gastronomico all’insegna
dell’incontro fra gusto e natura.

“La nostra presenza al Vinòforum – afferma Michele Fochi, Direttore Marketing di Negroni spa – nasce dal desiderio di confrontarci da vicino con il popolo dei foodies – target da noi
stessi indagato attraverso una recente indagine realizzata da GPF – con i quali ci fa piacere condividere esperienze autentiche legate al cibo e al vino. Per questo abbiamo deciso di presidiare
un luogo come Vinòforum cheinterpreta al meglio i nostri valori di riferimento quali tradizione, gusto, creatività ed italianità.Nelle degustazioni che proporremo al
pubblico durante la tre giorni di eventi ritroviamo la filosofia delle piccole cose di ogni giorno che possono trasformarsi in gusto straordinario… Basta unire la grande qualità dei
nostri salumi alla creatività di due massimi esperti di gastronomia come Marco Stabile e Alessandro Frassica per creare esperienze indelebili in cui il pubblico sarà il vero
protagonista.”

“MOMENTI D’AUTORE”: IL TOUR DI EVENTI PER CHI SA GUSTARSI LA VITA

La partecipazione di Negroni a Vinòforum si inserisce nel percorso dentro il mondo del gusto che ha visto il celebre brand della stella impegnarsi da oltre due anni in originali
iniziative ispirate al “sapersi gustare i piaceri della vita”. Dal progetto “panino d’autore” alla collaborazione con le più importanti guide gastronomiche passando per il lancio di
un’esclusiva linea di salumi dedicata ai professionisti del gusto. Fino all’esplorazione del mondo dei “foodies” e all’idea di un tour in 20 tappe nei luoghi del mangiare bene.

Il 15 aprile scorso infatti è partito dall’Open Colonna di Roma – approdando poi alla panineria ‘Ino di Firenze e in seguito all’Hotel Le Meridien di Torino – il tour “Momenti
d’autore”: un viaggio in 20 tappenei locali frequentati dai foodies, 5 milioni di persone, secondo una ricerca Negroni/Gpf, appassionati del buon mangiare e del buon bere.

Per questo viaggio nell’Italia del gusto Negroni ha scelto quei luoghi che sanno parlare di tradizione, innovazione, passione e qualitàe rappresentano il background più
affascinante della nostra storia e cultura. Parliamo di ristoranti stellati, enoteche, wine bar, ma anche paninerie storiche, spazi museali e chioschi gourmet: in poche parole tutti quei locali
che stanno facendo tendenza in Italia nel settore dell’ ho.re.ca. “Momenti d’Autore” vuole essere la chiave che trasforma un piacere quotidiano in un’esperienza straordinaria anche grazie
all’incontro tra la qualità dei salumi Negroni e la maestria dei grandi chefe dei migliori interpreti della gastronomia del nostro paese.

Le prossime tappedel tour “Momenti d’autore” saranno gli appuntamenti estivi alla celebre panineria “daAdone”a Viareggio e nell’esclusivo “Orlando People”di Forte dei Marmi, dove lo street food
di qualità regna da anni sovrano…