A Zinasco (Pv) il nuovo impianto di bioetanolo

Milano, 4 Luglio 2007 – Il nuovo stabilimento di bioetanolo sarà realizzato in provincia di Pavia, a Zinasco, e garantirà la riconversione occupazionale di chi lavorava
allo zuccherificio di Casei Gerola. Lo ha comunicato ufficialmente il presidente di Italia Zuccheri, Mario Resca, durante la riunione convocata a Milano, al Palazzo della Regione, su iniziativa
del Ministero delle Politiche Agricole e delle Regioni Lombardia e Piemonte, rappresentate rispettivamente da Viviana Beccalossi, vicepresidente e assessore all’Agricoltura, e da Mino Taricco,
assessore all’Agricoltura.

Alla riunione hanno preso parte, fra gli altri, anche il presidente della Provincia di Pavia, Vittorio Poma, i rappresentanti delle Amministrazioni locali interessate al problema e dei
sindacati dell’industria e dell’agricoltura e l’assessore regionale Gian Carlo Abelli, presidente del Tavolo territoriale di confronto per la provincia di Pavia.

“Abbiamo già individuato nel Comune di Zinasco l’area in cui far nascere il nuovo insediamento produttivo – ha aggiunto il presidente di Italia Zuccheri, Mario Resca -. Il nostro
obiettivo è quello di mantenere viva la filiera e l’attività agricola dei territori interessati da questa vicenda”.
L’impianto, che dovrebbe essere operativo nel 2010, avrà una vocazione diretta in particolare ai cereali (mais, frumento, sorgo) e “lavorerà” – secondo le stime di Italia Zuccheri
– complessivamente 55.000 ettari di prodotti all’anno.

“Tutte le parti coinvolte – ha commentato la vicepresidente Beccalossi – hanno dimostrato grande attenzione ed una particolare sensibilità al problema. Ognuno vuole fare la propria parte
e in tal senso abbiamo iniziato a tracciare un percorso, scandito da tappe e scadenze temporali, che ci consenta di raggiungere, con unità d’intenti, il traguardo finale”.

In tal senso Ministero delle Politiche Agricole, Regioni Lombardia e Piemonte, Italia Zuccheri, Confagricoltura, Coldiretti, Cia, Cgil, Cisl e Uil hanno siglato un accordo preliminare “che –
conclude Viviana Beccalossi – conferma la realizzazione del nuovo impianto produttivo di bioetanolo a Zinasco, stabilisce che il progetto esecutivo e il partner industriale saranno definiti
entro settembre e prevede la convocazione di Tavoli Tecnici per definire, entro il 18 luglio, un accordo di filiera che tenga conto di tutti gli aspetti che, a vario titolo, riguardano questa
vicenda”.

www.regione.lombardia.it

Related Posts
Leave a reply