Aborto, i Medici difendono la Legge 194

La Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e odontoiatri si schiera apertamente in difesa della legge 194 sull’aborto, nel documento approvato dal Consiglio nazionale
dell’Ordine i medici definiscono la legge del 1978 «una buona legge sotto il profilo tecnico, professionale, civile e morale».

I camici bianchi difendono l’introduzione della pillola abortiva Ru486 nel rispetto di quanto stabilito dalla legge 194 così come l’uso della pillola del giorno dopo che, si legge nel
documento, «non può incontrare surrettizie limitazioni». Critiche invece a quelle imposte dalla legge 40 sulle diagnosi preimpianto mentre sul tema dei nati prematuri i
medici ribadiscono il dovere di ogni dottore di mantenere in vita il feto che mostri una capacità di vita autonoma.

Secondo l’associazione cattolica «Scienza&Vita» il documento approvato rappresenta un colpo di mano elettorale mentre Giuliano Ferrara esprime apprezzamento per il passaggio in
difesa dei bambini nati prematuri

Leggi Anche
Scrivi un commento