Accordo raggiunto per una più forte governance della sicurezza alimentare

Accordo raggiunto per una più forte governance della sicurezza alimentare

Il massimo organismo di governo della FAO ha raggiunto un accordo per l’istituzione di un sistema più forte ed efficace di governance della sicurezza alimentare a livello mondiale.

La Conferenza dei 192 membri della FAO, che si riunisce ogni due anni, domenica ha deciso di allargare e rafforzare l’attuale Commissione FAO sulla sicurezza alimentare (CFS) così da
diventare la più inclusiva piattaforma internazionale di discussione, coordinamento e decisione politica per eliminare la fame nel mondo.

Il Vertice mondiale sulla sicurezza alimentare, che si è tenuto la settimana scorsa, ha concordato che la CFS debba essere una componente centrale della Partnership Globale per
l’agricoltura, la sicurezza alimentare e la nutrizione. L’approvazione da parte della Conferenza FAO getta le basi affinché la riforma della CFS possa diventare operativa.

Un organismo più inclusivo

La CFS sarà un organismo più onnicomprensivo che includerà oltre a tutti gli Stati Membri della FAO e delle Nazioni Unite ed anche i rappresentanti delle organizzazioni
internazionali, delle ONG, del settore privato e della società civile.

Nel suo lavoro di monitoraggio della situazione mondiale della sicurezza alimentare, la Commissione sarà sostenuta da un network internazionale di esperti ad alto livello, il cui parere
accrescerà la legittimazione scientifica delle sue deliberazioni ed assicurerà che le decisioni si basino sulle più avanzate informazioni a disposizione.

I Paesi sono incoraggiati a rafforzare l’impatto politico di questa rinnovata Commissione assicurando la loro partecipazione al più alto livello possibile.

Il Budget biennale

In una decisione a parte, la Conferenza della FAO ha stabilito di incrementare il budget regolare della FAO per il biennio 2010-2011 del 7,6 per cento, portandolo a 1.000,5 milioni di
dollari.  Nel budget è contemplata la realizzazione di un nuovo programma di lavoro basato sui risultati ed anche per il Piano d’Azione Immediato per il rinnovamento della FAO.

La Conferenza ha anche eletto il francese Luc Guyau Presidente Indipendente del Consiglio Esecutivo della FAO, composto da 49 paesi.  Luc Guyau, è stato sindacalista e Presidente
delle Camere dell’agricoltura francese.

In qualità di Presidente indipendente del Consiglio, Luc Guyau sarà responsabile di sovrintendere i progressi del programma in corso di rinnovamento e riforma della FAO. 
Succede al professore iraniano Mohammed Saeid Noori-Naeini.

Leggi Anche
Scrivi un commento