Acetum Balsamic Golf Trophy 2009

Acetum Balsamic Golf Trophy 2009

Giornata splendida, campo perfetto, in oltre 120 giocatori hanno disputato, in Franciacorta, l’ultimo appuntamento di quello che oramai è il più gustoso circuito di gare di golf
dedicate all’enogastronomia, l’ACETUM BALSAMIC GOLF TROPHY. Di diritto tra i più importanti trofei del panorama golfistico italiano, nei suoi 17 appuntamenti dal centro al nord Italia
migliaia di golfisti hanno potuto assaggiare le preziosità enogastronomiche modenesi capitanate  dal Principe dei condimenti l’ Aceto Balsamico di Modena.

Un evento che si ripete da ormai 7 anni e che ha premiato quasi 700 vincitori, con le preziose bottiglie invecchiate 25 e 12 anni di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Acetum. Dal 2003 il
circuito è entrato nel calendario gare dei più prestigiosi golf club della penisola presentato con il format Golf & Food con cui Loris Stradi portava a degustare la Modena
enogastronomica ai golfisti italiani e stranieri.

Dalla Maremma a Lignano, dal Conero a Garlenda, l’aceto balsamico di Modena capitano di una squadra di campioni di eccellenze tipiche del territorio geminiano.

All’arrivo alla tenda ospitalità i golfisti veniva offerta loro una panoramica degustativa che principiava con gli antipasti di Parmigiano Reggiano Biologico, intriso di Aceto Balsamico
4 foglie, greppole, salami e salamelle. Intanto venivano pronte le crescentine o tigelle, come dir si voglia, farcite della cunza, il classico battuto di lardo. Il tutto innaffiato da un fresco
bicchiere di Lambrusco Grasparossa faceva si di aiutare a dimenticare i brutti colpi espressi sul green.

Gli Amaretti di Modena ed un assaggio di nocino completavano il paniere presentato.

Molto interesse è stato dimostrato verso queste produzioni del nostro territorio. Un interesse verso i sapori, le tradizioni e le storie che accompagnavano ogni assaggio.

Un grazie va alle aziende che ormai da 7 anni seguono Loris in questo tour credendo in un format che cambiato il modo di avvicinare il pubblico verso le produzioni del territorio. Un format
che in luglio ha conquistato il cuore e non solo, dei giocatori austriaci, portando le specialità emiliane anche nei campi di Salisburgo, Innsbruck e Kitzbuhel. Un progetto che coinvolge
anche l’incoming turistico-golfistico verso l’Emilia-Romagna associando campi e consumo di prodotti d’eccellenza, GOLF & FOOD per l’appunto.

Leggi Anche
Scrivi un commento