Adoc, bene la proposta di nuove regole della Commissione europea per l'e-commerce

Adoc, bene la proposta di nuove regole della Commissione europea per l'e-commerce

 

La Commissione europea presenta oggi una proposta di nuove regole per rendere più sicuro e chiaro il commercio online nei 27 Paesi dell’Unione Europea.

L’Adoc apprezza l’iniziativa del commissario Ue Kuneva.

“In un mare in tempesta, la proposta della Kuneva si presenta come un barlume di serenità e sicurezza” dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc.

“Soprattutto – continua Pileri – in un settore, il commercio online, dove regolamentazione è scarsa, per cui è necessario creare un punto di riferimento normativo che
fissi diritti e doveri dei soggetti interessati. La proposta di nuove regole è importante anche per lo sviluppo di questo settore, che può diventare molto competitivo ed
è potenzialmente in grado di accrescere la concorrenza sul mercato, con la possibilità di frenare i continui aumenti dei prezzi. In Italia circa 1 consumatore su 6
acquista online, nell’ultimo poco più di 12 milioni.”

L’Adoc auspica anche la creazione di un foro online competente in materia.

“Auspichiamo la nascita di un foro competente online – continua Pileri – che sia in grado di garantire il rispetto dei diritti e di assicurare un risarcimento certo e
diretto qualora dovessero insorgere delle controversie. Sarebbe un punto importante, inoltre, la possibilità da parte dell’UE di certificare i siti europei dedicati
all’e-commerce. Come Adoc, siamo disponibili a collaborare con la Commissione e le altre Istituzioni nello sviluppo della regolamentazione della materia.”

Leggi Anche
Scrivi un commento