Aglio nero: buon sapore, senza cattivo odore

Aglio nero: buon sapore, senza cattivo odore

Un aglio dal sapore invitante, ma privo di quel retrogusto pesante che colpisce l’alito.

Questo è l’aglio nero (black garlic), piatto della cucina orientale da poco sbarcato nel mondo occidentale (USA e Gran Bretagna in primis).

Comunemente usato in Thailandia e Corea, l’aglio nero si ottiene tramite fermentazione del “fratello tradizionale”. L’aglio contiene infatti zuccheri e aminoacidi che, con la fermentazione,
producono la melanoidina, una sostanza scura responsabile per esempio del colore della birra.

Basta così lasciar fermentare il bulbo ad alta temperatura per circa un mese: il risultato è l’aglio nero. esternamente molto simile al normale, tranne la buccia, un po’
più secca. All’interno, gli spicchi pelati sono nero-inchiostro, di consistenza gommosa. Caratterizza più importante, il sapore rimane pieno (come l’aglio bianco), ma privo della
pesantezza d’alito.

In Oriente, tale pietanza trova spazio in numerose ricette, dai piatti di pesce fino ad alcune bevande, dove viene impiegato in sostituzione al tamarindo.

In Occidente, l’aglio nero è poco conosciuto ed ancor meno utilizzato. Tra i pochi estimatori, il cuoco spagnolo Ferran Adrià (che lo ha inserito in “Ravioli di aglio nero” e
“Pomodoro, basilico, aglio nero e olive”) ed il collega Dani Garcia, del ristorante Calina.

La presenza dell’alimento è segnalata anche nel Regno Unito, dove lo chef Claude Bosi, dell’Hibiscus, ha creato un piatto a base di black garlic ed animelle di vitello: “Mi piace molto
la sua consistenza e la profondità di sapore che non è però invadente come l’aglio comune”.

Sempre nel Regno Unito, i negozi Selfridges (Londra) mettono in vendita 2 bulbi dell’aglio in questione per 5 sterline e 49 ( 6,50 euro). Chi vuole, provi.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Related Posts
Comments ( 5 )
  1. Mauro
    13 Gennaio 2015 at 8:16 am

    Salve sono un cuoco che lavora in Germania ed ho utlizzato l aglio nero proponendo un sempilice tagliolino fresco aglio nero olio e peperocino con l aggiunta di gamberetti ed è stato un successo provatelo….

  2. marco
    24 Febbraio 2015 at 11:25 am

    Salve dallo Staff di FruttaWeb!
    Ottimo l’aglio nero, grazie alla sua texture morbida è possibile stenderlo sul pane, aggiungerlo a insalata, verdure e zuppe! Buonissimo inoltre abbinato a pasta, pesce, pizza, riso, e soprattutto salse!
    Noi siamo un sito di vendita online che spedisce in tutta Italia, ovunque: FruttaWeb!
    Se lo volete provare, qui è dove potete trovare l’aglio nero sempre disponibile: http://www.fruttaweb.com/frutta-e-verdura-online/product.php?id_product=472
    Potete anche vedere l’opinione dei nostri clienti! A presto!
    Per qualsiasi informazione: [email protected] , oppure 051 6900311.
    Un saluto da FruttaWeb!

  3. M.Pia Moriyón
    28 Settembre 2015 at 3:03 pm

    Di recente è entrato quello BIO spagnolo di Cordoba, nei supermercati SIMPLY in 2 presentazioni:

    SGUSCIATO ( 60 g.) molto comodo anche in borsetta come una caramella;-)

    2 BULBI ( 80 g. ) da sgusciare.

  4. Rosanna Lo Vecchio
    2 Ottobre 2015 at 2:04 pm

    Buongiorno,
    ieri ho comprato l’aglio nero al super sotto casa , quando l’ ho aperto togliendogli la “camicia” mi sono trovata non un chicco nero , come visto nelle foto , ma una crema morbida tipo il pate’ di olive…Vorrei sapere se e’ questa la giusta consistenza oppure se quella partita e’ andata a male
    Ho fatto della ricerche sul prodotto , ma continua a non essermi chiaro come deve presentarsi il prodotto . Mi potete dare informazioni in proposito, perche’ non vorrei buttarlo via inutilmente , considerando anche il costo, ma non vorrei neppure consumare un prodotto avariato!
    Grazie anticipatamente !
    Cordiali saluti
    Rosanna Lo Vecchio

  5. M.Pia Moriyón
    19 Gennaio 2016 at 10:11 am

    Buon giorno Rosanna Lovecchio, immagino l’aglio nero sia stato comprato al Simply…La consistenza dell’Aglio Nero dopo la fermentazione che lo rende di quel colori e quella consistenza morbida un po’ gommosa pertanto spalmabile come dice lei è una cosa normale buona. La fermentazione oltre a quel gusto particolare, il sesto sapore “Umami” lo rende un cibo veramente ottimo per la salute senza nessun difetto di quelli che possono attribuirsi all’aglio normale, fresco .

    Ottimo, come diceva lei, spalmato sul pane Per fare una bruschetta,magari abbinandolo a una crema di sesamo, anche ottimo nelle insalate, mescolato con l’avocado maturo…

Leave a reply