Il ministro De Castro scrive all’assessore Foddis per la crisi delle colture orticole. Il ministro ha anche annunciato di avere avviato una verifica della possibilità di attivare
le misure previste per la sospensione degli obblighi tributari o previdenziali, nonché delle rate di credito agrario a carico delle aziende in crisi. Il prossimo 20 marzo De Castro
incontrearà le regioni interessata per affrontare la crisi.

CAGLIARI – Il Ministro delle Politiche agricole, Paolo De Castro, ha scritto all’assessore regionale all’Agricoltura, Franco Foddis, in risposta alla delibera della giunta
regionale che qualche giorno fa ha dichiarato lo stato di crisi di mercato delle colture orticole e in particolare del carciofo. Il ministro comunica all’assessore di aver costituito,
d’intesa con ISMEA, uno specifico gruppo di lavoro per mettere a punto il decreto attuativo del comma 1072 della Legge Finanziaria dello Stato per il 2007 concernente le crisi di mercato.

De Castro scrive anche di avere avviato una verifica della possibilità di attivare le misure previste dalla L.n. 71/05 che riguardano la sospensione degli obblighi tributari o
previdenziali, nonché delle rate di credito agrario a carico delle aziende in crisi. Il ministro per le Politiche agricole ha infine convocato le Regioni interessate e le imprese della
distribuzione e dei mercati orto-frutticoli per il giorno 20 marzo al fine di ricercare accordi di breve e medio termine utili ad affrontare la crisi.

De Castro ha colto l’occasione della lettera a Foddis per sottolineare l’esigenza del superamento dei problemi strutturali del comparto, connessi “alla scarsa organizzazione
produttiva e commerciale dell’offerta” utilizzando gli strumenti delle intese di filiera, dei contratti quadro, e delle Organizzazioni dei Produttori.

www.sardegnaoggi.it