Agricoltura, previdenza: al via campagna adesione ristrutturazione debiti

Roma, 7 Giugno 2007 – Parte lunedì prossimo, 11 giugno, la campagna di adesione alla ristrutturazione dei debiti agricoli. Le imprese con posizioni contributive non regolarizzate
possono dunque recuperare la propria situazione debitoria attraverso il pagamento di un importo a stralcio. Vale la pena ricordare ancora una volta che non si tratta di un condono –
richiedendosi per questo un espresso atto di legge – bensì di un’operazione resa possibile da un accordo intervenuto tra soggetti privati dalla quale, per altro, lo Stato e l’Inps
otterranno un introito maggiore rispetto a quanto configurabile con la cartolarizzazione. Gli interessati potranno rivolgersi alle associazioni di categoria, agli sportelli di Unicredit e
Deutsche Bank, oppure al proprio notaio di fiducia, con facoltà di scelta fra tre differenti opzioni di adesione.

“Mi auguro – ha detto il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali on. Paolo De Castro – un forte riscontro partecipativo da parte degli agricoltori, che oggi hanno la
possibilità concreta di lasciarsi alle spalle una vicenda gravosa e guardare al futuro con serenità.”

“Inoltre – ha specificato il Ministro – non appare trascurabile come a maggiori numeri di adesione corrisponderà maggior abbattimento degli importi a debito”. Per aderire alla
ristrutturazione, c’è tempo 90 giorni. Gli agricoltori che lasceranno trascorrere i termini, saranno tenuti a versare forzatamente l’intero importo a debito senza sconti.

www.politicheagricole.it

Related Posts
Leave a reply