Rassegna stampa articoli e video CIBUS 2018 (Clicca qui)

 

 

Affermare che Cibus è anche la “palestra delle novità” è come scoprire l’acqua calda. Ricordarlo e, in particolare, sottolinearlo, comunque, non è sbagliato, perché la gran parte delle aziende italiane del settore agroalimentare, aspettano proprio il Salone di Parma per proporre, spesso, importantissime innovazioni che, poi, sono quelle che hanno fatto del “made in Italy” un brand globale.

In questo contesto si colloca Agromonte, il brand siciliano che ha fatto del pomodorino ciliegino il suo marchio di fabbrica e, partendo proprio da Parma, si prepara ad aggiungere un nuovo successo ad un 2018 che in solo quattro mesi è già pieno di novità. Un successo che al 19° Salone dell’alimentazione, l’azienda siciliana sarà presente con un allestimento rinnovato (pad. 5, stand F 004), in linea, è il caso di sottolinearlo, come l’intera gamma dei suoi prodotti.

Qui, Carmelo Arestia, che a Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa, ha creato la Società agricola Monterosso – Agromonte è un suo marchio –  e porta avanti con la moglie e i quattro figli, accoglierà i visitatori in uno spazio che sicuramente  rappresenterà a pieno i valori del brand, come la sicilianità, la famiglia, la tradizione. Anche per presentare, intanto, una new entry di casa Agromonte: la Passata di pomodoro e datterino.

Un prodotto che abbina due ortaggi, simili tra loro, ma con sapori diversi, in un gusto inedito che va dalle note dolci e succose a quelle più intense e avvolgenti. Il tutto realizzato seguendo la ricetta tradizionale e utilizzando solo materie prime freschissime e 100% italiane.  La passata, poi, si presenta già con il nuovo packaging, frutto di un restyling lanciato ad inizio anno, che ha interessato l’intera gamma delle referenze: dai sughi, alle salse , sino alle conserve. A cambiare è stata l’etichetta, diventata trasparente per esaltare il colore rosso vivo e far percepire a colpo d’occhio tutta la freschezza del prodotto. Anche il logo ha subito una lieve modifica. Attorno alla scritta Agromonte è stato aggiunto un ricamo siciliano come chiaro riferimento della tradizione e del forte legame che lega l’azienda al territorio.

La fiera, dicono gli Arestia, per noi rappresenta una sorta di chiusura di un anno intenso, fatto di profondi cambiamenti, che ci hanno permesso di riconfermare il posizionamento del brand nella fascia premiumness del proprio settore. Infatti, al restyling di gamma si è aggiunto il lancio della prima campagna televisiva nazionale.  Lo spot in onda sulle reti Mediates e Rai a partire dall’8 aprile, rappresenta i valori classici di Agromonte in una narrazione che sa di famiglia e territorio.

A Parma, poi, sarà presentata un’altra novità, un’anticipazione del nuovo sito online, rimodernato in tutto il suo aspetto per armonizzarsi con i recenti cambiamenti di immagine che sono stati ritenuti quasi necessari per sottolineare l’evoluzione dall’azienda. Come, per esempio, la maniacale selezione dei prodotti, lavorati e trattati in modo del tutto naturale, come la raccolta dei pomodori ciliegini che, dopo semplici passaggi, diventano salsa poi proposta in bottiglia.

Si potrebbe obiettare: ma è scontato. No, perché la differenza c’è, e si sente, nel gusto e nel sapore di una salsa che anche semplicemente adagiata su di una fetta di pane, consegna al palato i sapori della grande isola cuore del Mediterraneo. E, quindi, Parma offre anche l’opportunità di degustare una grande salsa semplicemente spalmata su una fetta di pane. Anche se cotta, su un piatto fumante, è tutt’altra cosa.

Maria Michele Pizzillo
per Newsfood.com