“Non possiamo che esprimere la più piena soddisfazione per le affermazioni del ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Paolo De Castro il quale ha annunciato che,
nell’ambito della riforma Ocm, il disaccoppiamento totale per gli agrumi sarà accompagnato da un aiuto unitario ad ettaro uguale per tutti i produttori”.

Lo ha detto il presidente nazionale della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi che, insieme al ministro, ha partecipato oggi a Catania al convegno organizzato dalla Cia
Sicilia sul tema “Riforma Ocm ortofrutta: opportunità di sviluppo per l’agrumicoltura e l’orticoltura siciliana”. Convegno al quale sono intervenuti, fra gli altri, il presidente della
Cia Sicilia Carmelo Gurrieri e l’assessore regionale all’agricoltura Giovanni La Via.

“In questo modo -ha aggiunto Politi- si attua una svolta totale per il settore agrumicolo e si opera affinché i produttori possono guardare con maggiore fiducia al futuro, attraverso un
rilancio dello sviluppo e una maggiore competitività sui mercati”.

Nell’apprezzare l’azione svolta dal ministro a sostegno del comparto degli agrumi, il presidente della Cia ha, comunque, insistito sull’esigenza di rafforzare la commercializzazione sia sui
mercati interni che mondiali. “I produttori devono organizzarsi in maniera adeguata, ma nello stesso tempo è indispensabile una valida logistica che permetta di dare una spinta forte
alla penetrazione degli agrumi “made in Italy” e contribuire a un loro necessario sviluppo tutelando i redditi degli agricoltori”.