Ai visitatori di Vinitaly piace anche la grappa

Successo della grappa al Vinitaly, con il tradizionale banco di assaggio «Grappa & C Stratus Tasting» organizzato in collaborazione con il Centro Studi Assaggiatori, per la
degustazione libera erano quest’anno disponibili 200 prodotti, una ventina in più rispetto allo scorso anno.

Oltre all’aumento del numero dei campioni, «quest’anno – ha dichiarato Cesare Mazzetti, presidente dell’Istituto Nazionale Grappa – la grappa a Vinitaly ha registrato l’aumento delle
distillerie di regioni tradizionalmente meno grappicole e una maggiore attenzione alla qualità dei prodotti».
Il banco di assaggio rappresenta da sempre un punto importante per il marketing del settore. Infatti permette di identificare le tendenze del mercato del bere forte: già dagli anni
passati dall’analisi statistica è emerso, ad esempio, che le donne apprezzano sempre di più prodotti delicati come le grappe al moscato e quelle invecchiate di classe.

«In questa edizione di Vinitaly si è respirata per la grappa un’atmosfera positiva – ha detto Mazzetti -. Importante la presenza dei buyer esteri e stupisce in particolare quella
degli operatori tedeschi».
Vincitori ex-aequo del Vinitaly Grappa Tasting Award, il premio dedicato alla grappa organizzato da Veronafiere in collaborazione con Centro Studi Assaggiatori, sono stati quest’anno Beccaris
Elio, Bonollo Umberto, Bottega, Fedrizzi, Magnoberta, Marzadro, Pilzer, Marolo, Sibona, Zanin, Cavalin, Francoli, Giori, Zamperoni, Maschio Beniamino, Mazzetti d’Altavilla, Miotto 1889, PMP
Produzioni Pallua Marco, Roner Spa, Segnana F.lli Lunelli.

L’assegnazione è avvenuta sulla base dei dati raccolti al banco d’assaggio del 2006. «L’elenco delle grappe vincitrici – ha commentato Luigi Odello, presidente del Centro Studi
Assaggiatori – conferma la tendenza dei visitatori a focalizzare il proprio percorso sensoriale sulle grappa affinate o invecchiate in legno e l’alta qualità raggiunta da questa
categoria. I visitatori del 2006 – ha proseguito – hanno preferito grappe che si presentano in modo romantico o raffinato. Per questo risultano vincenti prodotti profondi e perfetti che
però non rinunciano alla tradizionale potenza espressiva».

Related Posts
Leave a reply