Migliaia di imprese agricole sull’orlo del tracollo, redditi falcidiati, costi alle stelle, prezzi in caduta libera, mercati sempre più invasi da prodotti stranieri, il “made in Italy”
copiato e “clonato” in tutto il mondo è in grandissima difficoltà. L’agricoltura italiana è ormai alle corde e rischia di sprofondare nel baratro più profondo. A
lanciare l’allarme è ancora una volta la Cia-Confederazione italiana agricoltori che scende di nuovo in piazza, in occasione del dibattito parlamentare sulla grave crisi economica, che
investe pesantemente anche le campagne.

L’appuntamento è per domani 10 marzo, dalle 10.30, in piazza Montecitorio dove il presidente Politi s’incontrerà con i giornalisti.