Alimenti iodati contro le malattie della tiroide

Alimenti iodati contro le malattie della tiroide

Pomodori, ma anche insalata, carote, latte e formaggio. Questi gli alimenti iodati, pensati per aiutare la tiroide contro diverse malattie, in arrivo sulle tavole degli italiani.

L’annuncio arriva dal dottor Aldo Pinchera, endocrinologo e presidente dell’Ait (Associazione italiana tiroide), nell’ambito della manifestazioni per la “Giornata Europea della Tiroide”. Primo
passo della manifestazione sarà  allora incentivare tramite informazione una regolare assunzione di iodio, la cui carenza si colloca nella top-ten dei problemi sanitari mondiali.

Spiega Pinchera: “Nel mondo, oltre due miliardi di individui sono a rischio di carenza iodica, 800 milioni di persone hanno il gozzo e 30 milioni i bambini con deficit mentale. In Italia il
problema riguarda il 10% della popolazione, pari a 6 milioni di persone. Nelle donne oltre i 60 anni questo comporta l’ipotiroidismo, nelle donne in gravidanza possono verificarsi ripercussioni
sul feto e nei bambini conseguenze sullo sviluppo cerebrale, con difetti cognitivi”.

Va ricorcato come i programmi di iodioprofilassi abbiano ridotto da 100 a 47 gli Stati colpiti da grave carenza iodica; tuttavia, “Nel continente europeo l’obiettivo di una adeguata
iodoprofilassi è ancora lontano dall’essere raggiunto”.

Allora, le pietanze con maggior contenuto di iodio possono aiutare. Tali prodotti sono il risultato di una ricerca dell’Università di Pisa. Gli studiosi spiegano come i formaggi siano
stati ottenuti nutrendo 700 mucche da latte con una quantità elevata di iodio (in linea coi parametri UE).

Con il latte degli animali è stato poi creato un grana padano, con una quantità di iodio per 100 grammi 2,5 volte maggiore del collega “normale”. Inoltre, si sta esaminando la
possibilità di usare un erba OGM per il pascolo, in modo da far assorbire ai bovini più iodio con l’alimentazione.

Riguardo ai vegetali, i ricercatori hanno “semplicemente” arricchito i terreni prescelti con iodio.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento