“Colaninno non può dettare condizioni al Nord. Non mi sono piaciute le sue dichiarazioni, poiché non compete a lui stabilire quale debba essere la politica del
trasporto aereo su Linate e Malpensa: messa così sembra un aut-aut inaccettabile.”

Lo dichiara il vicepresidente dei deputati della Lega Nord Marco Reguzzoni, commentando le parole del presidente di Cai sugli aeroporti di Linate e Malpensa.

“Pima – aggiunge Reguzzoni – Malpensa cresceva del 30 per cento all’anno anche con Linate satura.” Inoltre “le dichiarazioni di Sabelli confermano che Cai
non ha alcuna intenzione di venire su Malpensa. Paiono anche fuori luogo poiché sembra quasi che Cai voglia dettare delle condizioni a Milano e alla Lombardia.”
Infine – conclude il parlamentare leghista – “in condizioni di libero mercato nessuno può limitare Linate”.