Alitalia: spiragli da Air France nella trattativa con i Sindacati?

Alla vigilia dell’ incontro decisivo sembra aprirsi uno spiraglio nella trattativa per Alitalia, il presidente di Air France-Klm, Jean-Cyril Spinetta sarebbe pronto ad aprire ad alcune
richieste dei sindacati per ammorbidire il piano industriale innanzitutto con una riduzione dei tagli alla flotta e quindi con un significativo alleggerimento degli esuberi previsti per piloti
e assistenti di volo.

Potrebbe poi slittare al 2009 la decisione sulla chiusura del trasporto merci, chiusura che resterebbe fissata al 2010, ma con la possibilità che l’anno prossimo se ne valuti la
possibile sopravvivenza. Allo studio inoltre la possibilità di far rientrare nell’offerta di Air France gli stabilimenti e i dipendenti dell’Atitech di Napoli, che fin ad oggi erano
stati esclusi dalla trattativa. «Sulla vicenda Alitalia non ci risultano novità di rilevo, ne formali ne informali» fanno però sapere i segretari della Filt Cgil e
della Fit Cisl.

«Scettico» sulle nuove proposte di Air France Silvio Berlusconi che ha dichiarato: «Se si tratta di arrivare ad un accordo con pari dignità che non faccia sparire
l’identità di Alitalia come nostra compagnia di bandiera, allora noi siamo favorevoli. Altrimenti – ha aggiunto Berlusconi – credo ci saranno imprenditori italiani che potranno entrare
in Alitalia e mantenerla compagnia di bandiera». E anche oggi è stata una giornata di proteste da parte dei lavoratori Alitalia che hanno occupato i binari della stazione romana di
Muratella dove transitano i treni di collegamento tra Fiumicino e Roma e hanno occupato il Centro Elaborazione Dati e il Nuovo Centro Direzionale della Magliana.

Related Posts
Leave a reply