Altamura, 10.4.2019

Federicus 2018, un evento fitto di appuntamenti col nuovo Presidente Carlo Camicia, coadiuvato dal direttore artistico Alessandro Martello.

 

di Giovanni Mercadante

Rullio di tamburi, squilli di trombe e una giornata primaverile soleggiata con la colonnina di mercurio che ha toccato i 20°, sono stati segnali di buon auspicio per la tanto attesa conferenza stampa di domenica 8 aprile 2018 che ha dato i termini per i festeggiamenti in onore di Federico II di Svevia, detto il “Puer Apuliae”: dal 28 aprile all’1 maggio 2018. Quattro giorni intensi, in cui tutto il centro storico sarà immerso in un’atmosferica medievale, magica.

L’organizzazione FEDERICUS, nata nel 2012 all’interno dell’Associazione sportiva FORTIS MURGIA, sembra una macchina da guerra, la cui sede è in via S. Martino 30, ad Altamura. Un piccolo fortilizio a piano terra dove operano 19 gruppi con compiti specifici allocati nelle varie postazioni.


Da sinistra: Pietro Di Palo; Giuseppe Piccininni; Alessandro Martello; Carlo Camicia; Commissario Prefettizio Vittorio Lapolla; Giuseppe Arena; Franco Damiano

 

Il cambio della guardia avvenuto l’anno scorso al vertice dell’organizzazione è stato uno scossone che ha fatto tremare la cittadinanza per i forti dubbi che i detrattori hanno fatto subito circolare per il futuro della Festa medievale.
Il diretto interessato, Carlo Camicia, cofondatore di FEDERICUS, già dirigente tecnico, nominato all’unanimità nuovo Presidente, è consapevole della sfida che lo attende ancora nei prossimi giorni, quando l’evento entrerà nel pieno dei festeggiamenti.

Investito di questo nuovo incarico, il peso della responsabilità si è fatto ancora più pressante. Al momento è assicurata la tenuta della festa, anzi farà un salto di qualità, perché lo scopo di questa celebrazione è di stupire, di meravigliare sempre di più non solo la cittadinanza, ma le migliaia di visitatori e turisti che giungeranno ad Altamura. E’ prevista un’affluenza record, con un pienone per tutte le strutture ricettive del territorio.

Seduti al tavolo della conferenza nella Sala consiliare, oltre al predetto Presidente, il Commissario Prefettizio dott. Vittorio Lapolla, il direttore artistico Alessandro Martello, Giuseppe Piccininni, l’ing. Pietro Di Palo, il giovane dirigente addetto al Marketing territoriale Giuseppe Arena.

Carlo Camicia, prendendo per primo la parola, ha tenuto da subito a ringraziare tutti quelli che gli sono vicini in questo momento, dai volontari, ai dirigenti, alle istituzioni, ai sostenitori, senza esclusione di alcuno.

Uomo di poche parole, amante del fare, non ha potuto nascondere la sua emozione che lo ha sopraffatto, liberato da uno scrosciante applauso del pubblico. Emotività che si coniuga con il tema degli “Affanni” danteschi previsti nel programma di quest’anno.

Carlo Camicia
Presidente FEDERICUS

Il Commissario straordinario dott. Vittorio Lapolla ha posto l’accento sulla necessità dell’oggettiva responsabilità che coinvolge sia gli organizzatori che le istituzioni a vario titolo. Perciò, è stato chiesto uno sforzo ulteriore a rafforzare i punti sensibili con maggiore attenzione alla sicurezza (transenne, varchi di accesso al centro storico, dispositivi di conta-persone ai varchi per evitare un superaffollamento, un elicottero, Vigili del Fuoco, bodyguard). Insomma, un imponente dispiegamento di Forze dell’ordine per un tranquillo svolgimento dei festeggiamenti.

La prof.ssa Caterina Colonna, docente di materie letterarie al Liceo Scientifico Federico II, nel fare riferimento al tema su cui è incentrata la manifestazione, ha evidenziato le motivazioni della scelta ricavata dal XIV Canto del Purgatorio della Divina Commedia di Dante, in cui si parla di Amore cortese e di Affanni. Le espressioni di Dante fanno parte del nostro linguaggio quotidiano. In detto Canto si parla degli invidiosi che sono addossati ad una parete rocciosa.

Alessandro Martello, 37 anni, nominato direttore artistico di FEDERICUS è stato introdotto dalla giornalista Angela Calia con un lungo e corposo curriculum, da cui è emerso che ha 22 anni di attività teatrale. E’ giunto ad Altamura a novembre 2017 con un piano progettuale importante, da cui deve uscire un prodotto di grande capacità di attrazione, dai contenuti palpabili. Il direttivo gli ha dato carta bianca, mettendolo alla guida di una Ferrari che è FEDERICUS.

 

Gli appuntamenti previsti, ha detto A. Martello, sono molto interessanti ed importanti.
Il 24 aprile giungerà ad Altamura il massimo esperto di storia medievale e di Federico II: il prof. Cosimo Damiano Fonseca, che terrà un convegno. Nei prossimi giorni sarà presentato il nuovo Federico II di quest’anno assieme alla ragazza selezionata da un concorso che impersonerà Bianca Lancia.

Il giovane dirigente Giuseppe Arena, responsabile Marketing territoriale, ha lanciato un appello verso gli imprenditori per sostenere la manifestazione, mettendo a disposizione spazi commerciali.

L’ing. Di Palo, già primo Presidente di FEDERICUS, ha sottolineato l’importanza della sicurezza e gli “angeli custodi” che gireranno per le vie del centro storico.

Il Presidente Carlo Camicia ha fatto un appello affinché gli altamurani indossino i vestiti medievali durante tutti i giorni della manifestazione e mostrino lo spirito dell’ospitalità che contraddistingue il popolo murgiano, mentre Giuseppe Piccininni ha pregato gli esercizi commerciali di dare la loro disponibilità a far utilizzare i servizi igienici.

Allo scenografo Franco Damiano è stato affidato l’allestimento dei quattro quartieri Arabo, Saraceno, Greco e Latino con bandiere e arredi medievali oltre ai costumi.


La corona reale sul capo della graziosa damigella altamurana
Grazia Moramarco

Per ultimo è stata presentata la corona d’oro diademata realizzata dalla famiglia Moramarco, Maestri Orafi, poggiata sul capo di Grazia Moramarco. Un gioiello di eccezionale splendore artistico.

 

Giovanni Mercadante

=============================================

giovanni-mercadante-giornalista

Giovanni Mercadante
Corrispondente da Altamura per Newsfood.com
Altamura, capitale dell’Alta Murgia Barese

Redazione Newsfood.com

 

 

==========================================

Redazione Newsfood.com
Contatti