Anche i Neanderthal mangiavano verdura

Anche i Neanderthal mangiavano verdura

I Neanderthal non erano dediti al consumo esclusivo di carne, come fino ad oggi ritenuto. Tali ominidi apprezzavano anche le verdure, meglio se cotte, che costituivano risorsa importante della
loro alimentazione.

Questa la tesi di una ricerca della Washington University (USA), diretta dalla professoressa Amanda Henry e pubblicata su “Proceedings of the National Academy of Sciences” (PNAS).

La squadra della professoressa Henry ha condotto esami su scheletri di Neanderthal rinvenuti nella Cava di Shanidar, in Iraq, e nella Cava di Spy, in Belgio. L’analisi delle dentatura ha
rivelato come i soggetti in vita si fossero nutriti di vegetali, come legumi, semi e datteri da palma, Inoltre, alcune particelle di tali alimenti mostravano evidenti tracce di cottura.

Come anticipato, i risultati della Washington University contrastano con l’opinione diffusa che vede i Neanderthal esseri strettamente carnivori, con una preferenza per la carne di cruda.

In ogni caso, rimane insoluta la questione della loro scomparsa: tra le ipotesi più probabili, l’incapacità di far fronte ai mutamenti climatici ed i contrasti (o l’ibridazione)
con l’Homo Sapiens.

FONTE: Amanda G. Henry,Alison S. Brooks, and Dolores R. Pipern “Microfossils in calculus demonstrate consumption of plants and cooked foods in Neanderthal diets”, Shanidar III, Iraq; Spy
I and II, Belgium) PNAS published ahead of print December 27, 2010, doi:10.1073/pnas.1016868108

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento