Aperte le iscrizioni a “Prodexpo” e “Nautica Med World”

Ferrara – La promozione dell’internazionalizzazione delle imprese ferraresi messa a punto dalla Camera di Commercio di Ferrara non va in vacanza neanche a dicembre, l’Ufficio Sprint
dell’Ente di Largo castello, infatti, è già al lavoro per organizzare la partecipazione delle aziende della provincia a due importanti iniziative che si terranno nel prossimo mese
di febbraio.

Un gruppo di imprese del settore agro-alimentare, grazie alla collaborazione tra Camera di Commercio, ICE e Ufficio Sprint Emilia-Romagna, partirà l’11 febbraio per Mosca, dove si
terrà Prodexpo 2008, la più grande fiera di settore dell’Europa orientale, che rappresenta attualmente il principale trampolino di lancio per la conquista del mercato russo. La
fiera, su un’area di oltre 23.000 metri quadrati, divisa in 26 padiglioni, ha registrato lo scorso anno la presenza di 55.000 visitatori e di 1.100 espositori, di cui 450 stranieri provenienti
da 55 nazioni.

Per le aziende del settore nautico l’appuntamento è invece fissato per il 28 febbraio, a Ravenna, per la quinta edizione di Nautica Med World, organizzata da Camera di Commercio di
Ferrara, dall’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ravenna SIDI-Eurosportello e dall’ICE.
La manifestazione è rivolta a tutta la filiera della nautica: dai subfornitori ai cantieri nautici, dai produttori di componenti e accessori agli impiantisti; dagli allestitori alle
società di servizi nautici e di chartering, dalla progettazione e design di scafi e accessori alla sperimentazione di materiali innovativi.
All’edizione 2008 di Nautica Med World, dedicata a Stati Uniti e Brasile, saranno presenti responsabili acquisti, dealer, titolari, amministratori delegati di cantieri nautici, società
d’importazione e distribuzione di prodotti e accessori nautici provenienti da questi due Paesi.

“Le imprese – ha dichiarato Carlo Alberto Roncarati, Presidente della Camera di Commercio di Ferrara – hanno bisogno di sempre maggiori e migliori servizi per l’internazionalizzazione, e senza
uno sforzo complessivo del sistema Paese è difficile conseguire risultati positivi, soprattutto sui mercati più lontani. Per ottenere questo risultato, occorre collaborare con
Paesi, i cosiddetti paesi-ponte, che possono agire come piattaforme per facilitare la penetrazione commerciale nei mercati lontani e difficili. E che lo possono fare non promuovendo singole
imprese ma aggregazioni di imprese (per distretto e per filiera). E’ una linea di azione – ha concluso il Presidente – che la Camera di Commercio di Ferrara condivide totalmente. La strategia
che abbiamo lanciato, in particolare nell’ultimo anno, fa leva esattamente su questi due concetti: identificazione di mercati nuovi, che hanno grandi tassi di crescita e che possono essere una
portaerei verso altri paesi dell’area; favorire processi di aggregazione delle imprese, considerata la natura strutturale del tessuto produttivo ferrarese”.

Attesissimi, intanto, sono i dati sull’andamento dell’export ferrarese nel 2007, che verranno diffusi in anteprima assoluta il prossimo 19 dicembre dall’Osservatorio dell’economia della Camera
di Commercio e comunicati ai media, lo stesso giorno, in occasione della conferenza stampa di fine anno.
Per saperne di più, contattare entro il 20 dicembre l’Ufficio Sprint della Camera di Commercio di Ferrara ai numeri 0532-783.815-816 o all’indirizzo e-mail [email protected]

Leggi Anche
Scrivi un commento