D: Due domande:
a) Quali sono gli Enti che possono rilasciare il Durc?
b) Ci sono casi in cui la apparente irregolarità dell’azienda consente di rilasciare ugualmente il DURC da parte di tali enti?

R: I soggetti abilitati a rilasciare il DURC sono l’INPS, l’INAIL, le Casse edili, gli altri istituti previdenziali che gestiscono forme di assicurazione obbligatoria (esempio: ENPALS, INPGI,
ecc.), gli enti bilaterali che hanno stipulato apposita convenzione con gli enti previdenziali.
Quanto alla seconda domanda c’è da dire che esistono alcuni casi in cui la apparente irregolarità dell’azienda consente di rilasciare ugualmente il DURC per esempio in pendenza di
contenzioso amministrativo e sino alla decisione finale; o in caso di omissione contributiva «non grave», vale a dire una omissione che comporta o uno scostamento
inferiore o pari al 5% tra le somme dovute e quelle versate con riferimento a ciascun periodo di paga o di contribuzione; o uno scostamento inferiore a euro 100.

In ogni caso si rilascia il DURC anche se lo scostamento è superiore al 5% ma entro i 100 euro.
Il pagamento delle somme dovute entro 30 giorni dal rilascio del DURC sana la posizione aziendale.
In ogni caso per il relativo rilascio è prescritto che il DURC venga rilasciato solo se l’azienda rispetti anche gli accordi e i contratti collettivi nazionali, regionali, territoriali o
aziendali.