Io credo che in Italia ed in particolare al Sud, più che le manovre economiche (che servono), servono le manovre emozionali, passionali, motivazionali.
Mi spiego meglio: I giovani sono disorientati sin dai primi anni di scuola dove molti maestri, e docenti per “incoraggiarli”, già da piccoli…..e/o giovani insegnano loro a lasciare questa terra “maledetta” a favore di mete più “sviluppate”.
Ecco, questa fesseria d’insegnamento e il sentirsi ripetere giornalmente a casa “u papà di cca ti nn’agghiri”, (da qua te ne devi andare) TERRA BRUCIATA…. genera un vortice di malcontento verso il nostro paese …..,  dopo aver speso in studi anche universitari a spese degli italiani….le nostre menti affuscati e poco motivati da questo nostro…..aspettative idilliache verso mete ignote ma che per “sentito dire” sono meglio di noi.
Proprio qualche giorno fa un gruppo di turisti stranieri ci ringraziava per averli fatti riparare in un loc ale al chiuso perche fuori pioveva a dirotto ci continuavano a ringraziare  per averli fatti riparare perchè fuori era iniziato a diluviare( in un caso analogo, in una citta estera del nord europa i negozianti e baristi ci chiusero il negozio e il bar in faccia) con il tempo analogo…..
Stiamo arricchendo il mondo di nostre risorse e stiamo spegnendo l’entusiasmo dei nostri giovani, dei nostri ragazzi, delle nostre eccellenze!
Si facciano bandi per assegnare I contributi ad associazioni culturali che prevedano una retta per partecipanti ai progetti così da entusiasmarli sia sotto il profilo formativo/culturale/pratico e sia sotto il profilo economico che deve fungere da specchietto per le allodole per avvicinare i ragazzi a queste realtà.
Si argini il malcontento, si agisca sui sentimenti, sulle identitá, sul senso civico e di appartenenza e la si finisca ancora di parlare di cittadini del mondo se ancora non siamo manco cittadini attivi nel nostro mondo.
Basta con le standardizzazioni e l’Europeismo, si riscopra il senso di Essere Italiani e solo dopo Europei!!!!
Ipse dixit RIPRENDIAMOCI il bello del bello federiciano

A.R.O.L.R.O.S.
per Newsfood.com