Alessandria – La Regione Piemonte, con apposita Deliberazione della Giunta, ha assegnato i contributi regionali relativi all’attivazione di cantieri di lavoro promossi dagli enti locali
e finalizzati all’impiego temporaneo di lavoratori disoccupati per l’anno 2007, prevedendo per la Provincia di Alessandria un contributo complessivo in acconto di 71934,69 euro.

L’assessorato al Lavoro della Provincia di Alessandria, diretto da Domenico Priora, a seguito dell’approvazione dei progetti presentati dagli enti locali – Comuni di Acqui Terme, Alessandria,
Belforte, Novi Ligure, Occimiano, Ovada, S. Salvatore, Serravalle Scrivia, Tortona, Vignole Borbera ed Unioni di Comuni Alto Monferrato Acquese, dei Castelli ed il Girasole – e della loro
conseguente ammissione al finanziamento regionale, aveva provveduto ad evidenziare alla Regione Piemonte lo scostamento tra l’acconto previsto e il totale delle richieste pervenute dai Comuni
ed Unioni di Comuni.

In proposito, in data 30/10/2007, con apposita Determinazione Dirigenziale, la Regione Piemonte, in sede di impegno dei fondi stanziati per le province piemontesi, ha provveduto a
rideterminarli procedendo ad una significativa integrazione assegnando alla Provincia di Alessandria, sempre in acconto, un totale di 243.251,74 euro.

“Con i nuovi stanziamenti – hanno commentato il presidente, Paolo Filippi, e l’assessore Priora – la Provincia di Alessandria riuscirà a garantire ai Comuni ed Unioni di Comuni che hanno
attivato i Cantieri di Lavoro per l’anno 2007 ben l’85% della copertura finanziaria di competenza regionale. I cantieri di lavoro sono uno strumento di grande valore per rispondere, seppur
parzialmente, alle richieste dei lavoratori e delle lavoratrici disoccupati, e il fatto che vengano organizzati con una piena collaborazione fra enti locali di diverso livello, testimonia
dell’attenzione con cui viene trattato questo problema”.
Il saldo dei fondi regionali avverrà in seguito, come di consueto, con l’approvazione del Bilancio 2008.

Gli uffici del Servizio Politiche Attive del Lavoro sono a disposizione degli enti interessati per ulteriori informazioni.