ROMA- Si inaugura oggi la prima edizione di Cibus Roma che si concluderà lunedì e che domenica aprirà le porte anche al pubblico con assaggi e degustazioni. Organizzata da
Federalimentare e Fiere di Parma e ospitata nella nuova Fiera di Roma, la manifestazione romana si alterna a Cibus, il salone internazionale dell’alimentazione che si svolge dal 1985 a Parma,
città al centro di uno dei più importanti distretti produttivi dell’agroindustria italiana.

In occasione dell’avvenimento, oggi, ci sarà anche la prima assemblea pubblica di Federalimentare in cui si discuterà di educazione alimentare, nutrizione e benessere con i
ministri della Salute, Livia Turco, delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Paolo De Castro, e del Commercio Internazionale, Emma Bonino. La scelta di portare nella capitale il grande
“made in Italy” alimentare non è un caso: sul territorio romano ogni anno si concentrano oltre i due terzi del transito turistico straniero e italiano sempre molto sensibili alle
scoperte del palato.

In vetrina nella città eterna ci saranno la sua tradizione gastronomica ma anche le specificità del mercato e della tavola di tutta l’Italia centro-meridionale, che sarà
rappresentata da numerose aziende del settore. Cibus Roma, però, non è solo cibo: sono infatti previste una serie di manifestazioni parallele.
Fino al 15 aprile allo “Spazio Etoile” continua l’iniziativa Il gusto nell’arte di Walt Disney, un itinerario tra fiaba e cibo con i bozzetti dei personaggi più amati da grandi e piccini
alle prese con il cibo e nella stessa sede sarà possibile percorrere un piccolo viaggio nel passato tra le etichette antiche del pomodoro e della pasta, elementi simbolo della tradizione
alimentare italiana. Alla casa del cinema di Villa Borghese è poi in programma il ciclo di proiezioni “Cinema & Cibo”: otto film che raccontano il rapporto fra il grande schermo ed
il cibo.

La fiera romana si terrà negli anni dispari alternandosi con Cibus Parma che continuerà a tenersi degli anni pari, nel corso dei prossimi dodici mesi che separeranno
l’appuntamento romano dall’edizione 2008 parmense, poi, ci saranno una serie di appuntamenti fieristici e convegnistici sull’universo del food italiano. A maggio la provincia
emiliana ospiterà la prima edizione del “ParmaFoodFestival”, evento-educational rivolto al grande pubblico, a giugno, inoltre, insieme al Vinitaly di Verona Fiere, Cibus sarà a
Mosca e San Pietroburgo. Nel mese di novembre, infine, sempre accanto al partner veronese Cibus ritornerà a Shanghai in Cina per la seconda edizione di Vinitaly China-Cibus.

www.diregiovani.it