365 giorni per l’unione di operatori del Sud del Piemonte. Per celebrare, un grande concorso sui social

Compleanno per Astesana. La Strada del Vino, che nel sud del Piemonte, spegne la sua prima candelina e traccia i bilanci. E’ passato un anno da quando un gruppo di operatori del vino, da coltivatori a gestori di cantine e di agriturismi, hanno deciso di mettersi assieme, per tutelare il loro lavoro ed il territorio. E si tratta di un territorio d’eccellenza: alcune zone delle province d’Alessandria ed Acqui, tra Monferrato e Langhe, una terra tutelata dall’UNESCO, per il suo mix, di cultura arte e storia.

I fondatori della strada si sono riuniti a Moasca, dove il locale castello ha ospitato il consiglio direttivo dell’associazione. Al presidente della Strada, Stefano Chiarlo, il compito di illustrare le prossime attività.

A Moasca, il locale Castello ha così ospitato il consiglio direttivo. Al presidente della Strada, Stefano Chiarlo, il compito di illustrare le attività, del passato e del presente. Al primo posto, le mappe del territorio, “Che hanno permesso a molti turisti e visitatori di scoprire il territorio quest’anno, vista la grande richiesta, abbiamo in programma la ristampa dei percorsi panoramici, che comprendono alcune delle più belle e suggestive località dell’area patrimonio Unesco, le storiche cantine presenti e le big bench”.

I corsi “Local Wine” sono giunti alla seconda edizione. Questi percorsi formativi nascono grazie ad ATL (Agenzia Turistica Locale) Asti, in collaborazione con l’associazione “Barbera & Barbere” e il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti”. Tra fine 2018-inizio 2019 sono poi previsti altri corsi.

#IstantiMagici è un concorso fotografico, attivo fino al 30 settembre 2018 e che coinvolge i social, Facebook ed Istagram in primis. Le regole sono semplici: bisogna recarsi sulla Strada del vino, nei punti contrassegnati dalle 8 panchine giganti. Successivamente, si scatta una foto e la si condivide con gli hashtag #IstantiMagici e #StradadelVinoAstesana. Alla fine, una giuria sceglierà gli scatti migliori, condivisi sul profilo social @Astesanastradadelvino. Per i primi tre classificati, una serie di premi: soggiorni, cene, visite in cantine, confezioni di bottiglie e prodotti tipici.

Astesana aderisce a “Un’ora sola ti vorrei”: iniziativa del Comune di Alessandria nata per ottenere più treni ed una migliore tutela della linea ferroviaria e più treni tra Alessandria e Milano, per favorire gli spostamenti turistici per la Strada del Vino.

Matteo Clerici