Attenzione al presepe! Secondo l’Adoc quest’anno costa il 7,6% in più

Attenzione al presepe! Secondo l’Adoc quest’anno costa il 7,6% in più

Roma – Natale tempo di rincari, anche per le tradizioni. L’Adoc calcola infatti che hanno subito rincari, seppure lievi, gli addobbi e le decorazioni dell’albero di Natale e del presepe,
nonché dei prodotti per la casa.

“Le tradizioni costano, quest’anno un po’ di più – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – comprare un albero e addobbarlo per intero quest’anno costa 107,30 euro, lo 0,75% in
più dello scorso anno. Solo l’albero vero costa il 2,3% in più del 2008. Anche per le decorazioni di casa si spende di più. Un seti composto da luci per esterno, un centro
tavola, una ghirlanda e due vetrofanie costa l’1,3% in più, per una spesa media di più di 50 euro. Un ulteriore salasso per la famiglie, che oltre a dover pagare di più per
regali e cenone, rischiano di essere impossibilitate anche a rispettare le tradizioni e a passare le feste senza albero né presepe”.

Presepe che per l’Adoc ha visto lievitare la sua spesa, con rincari fino al 25%.

“Un presepe base costa circa 115 euro, il 7,6% in più del 2008 – continua Pileri – soprattutto gli accessori per l’acqua ( 25%) e per il fuoco o fumo ( 23,5%) hanno subito i maggiori
rincari. I prodotti artigianali, con lavorazioni in legno o ceramica, ad esempio, hanno subito maggiori rincari, per una media del 10%, ma la qualità è migliore. Per chi non
può permettersi, o non intende affrontare tale spesa, un set natività base costa in media 26,90 euro, il 3,8% in più dell’anno scorso. Si risparmia e si mantiene viva la
tradizione. E aumenta il numero di chi, per piacere o per necessità, si fa le decorazioni per il Natale da solo. Un bel modo di passare il tempo, magari insieme alla famiglia, e allo
stesso tempo di decurtare sensibilmente le spese”.

Related Posts
Leave a reply