Diventare un brand globale, senza perdere la natura di Made in Italy. L’11 luglio, la Confindustria di Perugia ha visto l’incontro tra i rappresentanti di Nestlé Italiana, le organizzazioni sindacali di categoria e le RSU di fabbrica. Obiettivo, conoscere e valutare i piani marketing e commerciale di Perugina, in Italia ed all’estero.

In primis, allora, le cifre: è stato presentato un piano da 60 milioni di euro, con priorità per gli investimenti commerciali e lo sviluppo all’export.

Non solo: nel triennio 2016-18, i fondi verranno usati per conquistare nuovi distributori, nuovi mercati, packaging rinnovati, formati e ricette innovative, campagne di comunicazione e marketing a sostegno delle vendite nazionali e internazionali, con un occhio particolare per Baci Perugina, Nero e Tablò.

La nuova campagna di espansione sarà centrata sul Bacio, descritto come simbolo di “love & affection”. Il Bacio sarebbe il simbolo ed interprete delle emozioni, percepite dalla cultura di ogni Paese, in modo che dovunque nel mondo dare un Bacio diventi sinonimo di affetto, amicizia e amore come è già oggi per gli Italiani. Così facendo, il Bacio verrebbe destagionalizzato, estendendo luogo e tempo di vendita. Al momento, il Bacio Perugina è venduto in 55 mercati, adattandosi alle caratteristiche locali. In Cina, il Bacio Perugina è venduto con i cartigli in cinese. Nel Medio Oriente,il Bacio ha la certificazione Kosher e quella Halal.

L’Italia non è dimenticata: da ottobre a dicembre, il Bacio Perugina sarà il centro di una campagna, in programma per i canali televisivi nazionali di otto settimane.

Il Nero Perugina è un altro punto forte dell’azienda. La campagna di Nero Perugina sarà stimolata tramite un nuovo packaging e affiancato da altri due nuovi gusti, sarà promosso con un ampio piano di comunicazione che prevede spot sulle tv nazionali, on air per cinque settimane tra i prossimi ottobre e dicembre, ulteriore valorizzazione della Scuola di Cioccolato Perugina, iniziative sui punti vendita nelle principali insegne e la realizzazione di un libro per la valorizzazione del prestigioso marchio.

Matteo Clerici