21 Novembre 2007 – Il Vicepresidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri Massimo D’Alema ha ricevuto oggi alla Farnesina Luis Alberto Moreno, Presidente Esecutivo della Banca
Interamericana di Sviluppo (BID), tradizionale partner multilaterale della cooperazione italiana nella regione latinoamericana, del quale il nostro Paese è uno dei maggiori donatori.

L’incontro con il Presidente Moreno ha permesso al Ministro D’Alema di acquisire elementi sul processo di riforma in corso presso la Banca, volto a fornire efficaci risposte alle grandi
trasformazioni economiche in atto in America Latina, dove accanto ad una sostanziale stabilità macroeconomica permangono situazioni di forte disagio e povertà.

Nell’ ambito del rilancio dell’ azione italiana nel continente latinoamericano, il Ministro D’Alema ha ribadito al Dr. Moreno sia l’interesse dell’ Italia per le attività del BID che il
sostegno alla riforma in corso, auspicando nuove e più ampie prospettive di collaborazione, anche tramite una maggiore presenza italiana nei posti direttivi dell’organismo.
Al riguardo, il Ministro D’Alema si è riferito al Convegno sulla strategia della cooperazione italiana in America Latina – in programma a Città del Guatemala il 4 e 5 dicembre –
come ad un’ importante occasione per mettere a punto innovativi schemi di collaborazione fra Italia e BID.

D’Alema ha altresì sottolineato che, nella concreta predisposizione dei futuri strumenti di collaborazione finanziaria, un ruolo centrale dovrà spettare ai comparti dove la
consolidata esperienza italiana può più efficacemente essere messa a frutto in America Latina.
In tale contesto, il Ministro D’Alema ed il Presidente Moreno hanno firmato una lettera di intenti per la messa a punto di uno strumento da finanziare congiuntamente, volto alla creazione –
attraverso la cooperazione decentrata – di condizioni e risorse utili al rafforzamento delle piccole e medie imprese in America Latina valorizzando le esperienze maturate dai distretti
industriali italiani, in favore della coesione sociale e per la lotta alla povertà nel subcontinente.