La barbaforte, chiamata anche “rafano” o “cren”, è una pianta selvatica originaria dell’Europa orientale, diffusa nel resto dell’ Europa dalla metà del 1600. È una erbacea
perenne con radici grandi e carnose; il fusto, ramificato nella parte alta, può raggiungere i 5 metri di altezza.
Generalmente viene impiegata solo la radice che si raccoglie in qualsiasi periodo dell’anno e che ha proprietà terapeutiche e stimolanti. Per la preparazione di sciroppi espettoranti e
coadiuvanti della digestione, la radice va lavata e tagliata in pezzi di 5 cm divisi a metà.

In cucina
La barbaforte è utilizzata per la preparazione di una salsa adatta a condire carni, pesci, salumi e verdure. Molto rinomata la salsa al rafano in accompagnamento di roast-beef e pesci
affumicati.

Consigli della nonna e curiosità
La radice tagliata a fette può essere applicata sui brufoli o utilizzata come cataplasma nelle forme reumatiche.

a cura di Rosa Velliscig e Lorenzo Totò