Belgrado: almeno mezzo milione in piazza contro l'indipendenza del Kosovo

A cinque giorni dalla dichiarazione unilaterale di indipendenza di Pristina dalla Serbia, migliaia di persone, almeno cinquecentomila secondo la stima ufficiale, sono scese in piazza a Belgrado
per protestare contro quella che per la Serbia è una secessione. Una manifestazione di orgoglio nazionale,che ha richiamato nella capitale cittadini da tutto il paese.

La Serbia «non e’ sola» nella battaglia per la difesa della sua sovranità sul Kosovo, ha affermato il premier Voiijslav Kostunica«ricordando il
sostegno di Putti mentre la folla scandiva «Russia, Russia». «Il popolo chiede la nostra parola d’onore: finché saremo vivi il Kosovo e’ Serbia, finché saremo
vivi i nostri fratelli nel Kosovo non saranno soli e non saranno dimenticati, finché respingeremo gli ultimatum la Serbia sarà libera. La nostra parola e’ stata data: e tutto il
mondo l’ha potuta sentire», ha concluso Kostunica, terminando tra gli applausi il suo intervento.

Leggi Anche
Scrivi un commento