Bergamo – Approvazione dell’Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale, integrazione del fondo e ammissione Enti formativi al concorso per realizzazione di laboratori tecnologici o
informatici – anno 2007 e preventivo dell’Ente camerale per l’esercizio 2008.

Questi i provvedimenti approvati nel corso della riunione di Giunta del 17 novembre 2007 della Camera di Commercio di Bergamo, che si è tenuta a presso il consolato italiano di
Timisoara, nel corso della missione istituzionale in Romania che la Camera di commercio ha promosso dal 15 al 19 novembre.

Lo schema di “Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale per la realizzazione di un programma di attività ed interventi finalizzato all’attuazione delle politiche regionali, concernente
l’ambito territoriale della Provincia di Bergamo” ha come finalità l’individuazione e l’attuazione di un programma d’interventi che, a partire dal quadro conoscitivo del territorio
provinciale e dall’individuazione di alcune direttrici di sviluppo strategiche, si impernia su cinque obiettivi.

Gli obiettivi riguardano:
– il turismo come progetto di sviluppo;
– una strategia per la mobilità sostenibile dell’ambiente come scelta strategica;
– il nuovo welfare locale;
– il patto sociale e la qualità dei servizi;
– infrastrutturazione integrata per lo sviluppo economico.

L’intesa è sottoscritta tra Regione Lombardia e: Provincia di Bergamo, Comune di Bergamo, Comunità Montana Monte Bronzone e Basso Sebino, Comunità Montana Alto Sebino,
Comunità Montana Valle Cavallina, Comunità Montana Valle Seriana Superiore, Comunità Montana di Scalve, Comunità Montana Valle Seriana, Comunità Montana Valle
Brembana, Comunità Montana Valle Imagna, Camera di Commercio di Bergamo, Università di Bergamo, con l’adesione della Diocesi di Bergamo.

La Regione Lombardia riconosce l’Accordo Quadro della provincia di Bergamo come lo strumento prioritario per la programmazione, il finanziamento e l’attuazione degli interventi, inerenti gli
obiettivi di sviluppo summenzionati nel territorio della provincia. Gli aderenti all’accordo, nel rispetto delle competenze di ciascuno, si impegnano ad operare in un quadro di forte
valorizzazione del principio di sussidiarietà, anche attraverso l’attivazione di tutti gli strumenti utili al pieno raggiungimento degli obiettivi condivisi.

Nella stessa riunione la Giunta ha inoltre deliberato di integrare il fondo relativo al concorso 2007 per “contributi agli enti formativi per la realizzazione di laboratori tecnologici o
informatici”. L’integrazione al fondo si è resa necessaria per soddisfare le numerose richieste di partecipazione pervenute. Il fondo, inizialmente stanziato con Euro 100mila è
stato elevato a Euro 149.953,77 e sono state pertanto ammesse al contributo 11 enti formativi.

Infine la Giunta ha predisposto il preventivo dell’ente per l’esercizio 2008. Il preventivo è stato redatto in coerenza con gli obiettivi strategici che il Consiglio Camerale ha
approvato nella seduta del 26 ottobre scorso, e collocate all’interno di un quadro di interventi in linea con l’accordo di programma condiviso tra Regione Lombardia e Sistema Camerale. Il
documento verrà ora sottoposto all’esame e approvazione del Consiglio Camerale nella riunione convocata per il prossimo 6 dicembre.