Bergamo. La polenta alla spina contro i take away cinesi ed arabi

Bergamo. La polenta alla spina contro i take away cinesi ed arabi

Metti un piatto di polenta in strada e vedi che piace di più dei cibi pronti cinesi ed arabi.

Questa la morale della storia di Marco Pirovano, imprenditore di successo grazie alla sua polenta alla spina, pronta da portar via e mangiare.

Pirovano è bergamasco DOC, con una lunga carriera prima come maestro di arti marziali, poi in ristoranti e pizzerie, dall’Australia ai Caraibi.

Proprio durante tali viaggi, ecco l’intuizione: prendere un piatto gradito e conosciuto e servirlo in una veste comoda e con prezzo conveniente. In particolare, “L’idea mi è venuta
vedendo il proliferare di negozietti etnici, asiatici o arabi, che vendevano le loro specialità, dal kebab al ravioli al vapore, a pochi soldi. Ho pensato: cosa abbiamo noi di tipico? Ma
la polenta, ovvio! Per il nome è stato facile “PolentOne” è arrivato pressoché da solo”.

PolentOne si basa su una ricetta semplice, acqua e farina di grano turco, trattate con un un miscelatore d’alluminio da 12 chili per 40 minuti d’attesa. Infine, grazie alla spina, la polenta
arriva nel piatto del cliente, che può scegliere la varietà gialla o la taragna.

Non manca il condimento: in prima fila i classici, come i formaggi (in primis il taleggio) poi salumi o sughi, di cinghiale o capriolo. Ecco poi le sperimentazioni, come la Nutella (“Ha
incontrato moltissimo”) e marmellate (“Non hanno avuto un gran risultato”).

Dopo qualche settimana d’attesa, PolentOne riceve i primi clienti: studenti, attratti dai prezzi bassi e dal cibo valido, cambio piacevole rispetto alla coppia panino-birra. Poi, ecco una
clientela più composta e sempre più numerosa.

Risultato, Pirovano oggi ha quattro locali, presenti a Bergamo, ma anche Brescia e Treviglia, mentre alcuni soci hanno messo in piedi le prime prove di franchising. Ma i guadagni spingono ad
espansioni più ardite.

Il primo grande passo è Milano, con un futuro locale in Via Pascoli 60, nella Città Studi: ancora una volta, “Gli universitari sono i miei migliori clienti”. Poi, Lecce, con
l’apertura prevista a fine 2012.

E, magari, anche un pensiero ad oltreconfine: “Non ho intenzione di fermarmi e comincio a pensare che la mia “polenta alla spina” potrebbe avere successo all’estero, prossima tappa Mosca o New
York”.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

PolentOne: Borgo Santa Caterina 86, Bergamo – Sito WebPagina Facebook

Matteo Clerici

Related Posts
Leave a reply