Bergamo: sollievo alle famiglie con figli e congiunti disabili

Bergamo – Il Settore Politiche Sociali della Provincia di Bergamo, nell’ambito delle attività volte a sostenere le iniziative in tema di sollievo, ha promosso anche
quest’anno un bando di finanziamento di complessivi ? 50000 a cui potranno accedere i 14 distretti socio sanitari / ambiti territoriali.

Il bando intende sostenere economicamente gli Ambiti territoriali nella realizzazione di interventi di sollievo per le famiglie con persone disabili, con il fine di promuovere il superamento di
situazioni disomogenee, in termini di servizi ed occasioni offerte ai disabili e ai loro familiari, sul territorio provinciale.

Non sono ricomprese iniziative specificatamente rivolte all’area autismo per le quali sono previsti finanziamenti mirati.
Questo bando, che è alla sua quinta annualità, si è concretizzato negli anni come una risorsa continuativa promuovendo, oltre all’emergere di bisogni non sempre conosciuti
e riconosciuti a cui si è potuto iniziare a rispondere, una risorsa importante e propulsiva di interventi sul territorio.
La qualità dei progetti pervenuti e finanziati negli anni scorsi, è stata decisamente alta, soprattutto anche grazie al lavoro di confronto e progettazione compiuto con gli Ambiti
territoriali negli anni passati e la pubblicazione della ricerca.
Quasi tutti i Progetti degli Ambiti finanziati hanno raccolto e fatte proprie le criticità del loro territorio e le hanno tradotte in azioni e proposte concrete a favore delle famiglie.

La prosecuzione del finanziamento si colloca nella linea di sostegno soprattutto a tutte quelle azioni che esplicano vicinanza e sostegno alle famiglie «durante noi».
L’Assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Bergamo, Bianco Speranza evidenzia come «l’esperienza del sollievo si è confermata come un’occasione per sostenere le famiglie
soprattutto nel periodo in cui i servizi e le scuole sono chiusi: in primo luogo durante l’estate, ma anche nei fine settimana. La Provincia intende ancora una volta dare una risposta concreta
ai bisogni reali delle situazioni più critiche della nostra realtà sociale».

Related Posts
Leave a reply