BIOFACH e VIVANESS 2015: Maxi Congresso Food for Thought – Cibo bio per il cervello

BIOFACH e VIVANESS 2015: Maxi Congresso Food for Thought – Cibo bio per il cervello
Biofach
(Newsfood.com+WebTV -Media Partner di Biofach- sarà presente con una troupe TV
per video e interviste presso gli stand degli espositori)

 

Gennaio 2015

Congresso BIOFACH e VIVANESS 2015: Food for Thought – Cibo bio per il cervello
  • Tema chiave del congresso: Organic 3.0
  • Key note di forte caratura
  • Nuovo pianificatore per la programmazione personale degli eventi facilita la partecipazione a fiera e congresso
Dall’11 al 14 febbraio 2015, quando i due saloni BIOFACH e VIVANESS riuniranno approssimativamente 2.200 espositori (200 di cui al Salone Internazionale della Cosmesi Naturale) e circa 42.000 visitatori professionali, la NürnbergMesse invita anche al maggiore convegno del biologico al mondo: una piattaforma senza pari per lo scambio di sapere e di informazioni che, con pressoché 100 conferenze e gruppi di discussione, raggiunge più di 6.500 partecipanti. I presenti discuteranno temi che muovono il comparto e danno forma al futuro del mercato globale e del movimento biologico, influenzando altresì la politica. Per prendere parte alle manifestazioni congressuali non è necessario registrarsi separatamente e i partecipanti di BIOFACH e VIVANESS potranno accedervi gratuitamente. Tema chiave del congresso sarà quest’anno “Organic 3.0 – buone condizioni quadro per più bio”. Il congresso si articola in un totale di sette forum. Due di questi festeggeranno nel 2015 la loro première: il Forum della scienza e il Forum della politica.
Grazie al nuovo pianificatore online 2015 per la programmazione personale degli eventi organizzare la presenza al congresso e al salone sarà ancora più semplice e facile da gestire. Il programma corredato di relatori e highlight è disponibile al punto Highlights & Congress sulle homepage di BIOFACH e VIVANESS.
Nelle quattro giornate di fiera, dall’11 al 14 febbraio 2015, i 6.500 partecipanti attesi al congresso si informeranno nell’ambito di sette forum: Forum degli espositori “Aussteller Forum”, Forum BIOFACH, Forum del commercio specializzato “Fachhandels Forum”, Forum della sostenibilità “Nachhaltigkeits Forum”, Forum della politica “Politik Forum” e Forum della scienza “Wissenschafts Forum”, nonché il Forum VIVANESS.
In nessun altro posto dell’intero globo è possibile trovare più know-how biologico e transfer di conoscenze in modo così concentrato e, nel contempo, variegato.
Tra gli highlight del primo giorno (11.02.2015) si annoverano il “EU Policy day”, il gruppo di discussione sulla “Sostenibilità nell’agricoltura ecologica” con il Prof. Ernst Ulrich von Weizsäcker, nonché la relazione sullo studio BIOFACH nella categoria trend FREE FROM “Per cortesia senza… Free from: prospettive per il commercio” con la sociologa di Francoforte Doris Gaderman.
Partendo dai potenziali di crescita della giovane categoria trend “free from”, il BIOFACH ha fatto analizzare le chance e le barriere per il commercio nell’area DACH (Germania, Austria, Svizzera) in uno studio di base qualitativo-psicologico. In esso si è fatto riferimento alle categorie principali presenti nel segmento “free from”: prodotti senza glutine, senza lattosio e senza uova.
Mille ispirazioni promette altresì il secondo giorno fieristico e congressuale (12.02.2015).
Sotto il titolo “Il nuovo bio: prospettive Organic 3.0” i partecipanti al congresso BIOFACH 2015 potranno lasciarsi avvincere dall’intervento della studiosa dei trend berlinese Lola Güldenberg. La relatrice analizza non solo correnti sociali e tecnologie future, bensì anche forme, colori e materiali: ovvero tutto ciò che fa apparire toccabile con mano il futuro. Dopo la presentazione dello studio dei trend e dei potenziali Organic 3.0 nel 2014, la studiosa di trend si chiede ora in che direzione si stia evolvendo il settore biologico e se siano necessari nuove strategie o un nuovo posizionamento.
Altri highlight della giornata di giovedì saranno “Bio 3.0: come raggiungere più bio in Germania, in Europa e nel mondo intero” con esponenti di Bioland, del Forschungsinstitut für biologischen Landbau – FiBL (Istituto di ricerche per l’agricoltura biologica), di BioSuisse, di Naturland e di Bio Austria, nonché il gruppo di discussione in lingua inglese “TTIP – an opportunity or a threat to organic business?” con esponenti, tra gli altri, dell’UNCTAD e del Parlamento europeo. La manifestazione sarà condotta dalla giornalista economica Dr. Ursula Weidenfeld.
Al Forum del commercio specializzato Fachhandels Forum, nel quadro della conferenza “Rinnovare la società dei consumi, migliorare il mondo: l’etica nell’economia e nel consumismo”, l’etologo sociale Prof. Clemens Sedmak porrà la domanda su come sarà la società del domani e sull’identità e i valori del commercio biologico: “Noi siamo i buoni… possiamo o dobbiamo perciò crescere?”.
Venerdì (13.02.2015) il focus sarà puntato, ad esempio, sul “Campo minato tra green economy e crescita zero”, tra gli altri con il fisico e ingegnere economico Andreas Siemoneit, nonché sulla domanda “Who pays for cheap food?”.
In detto contesto si discuteranno i veri costi della produzione alimentare.

Highlight speaker: da Güldenberg a Weizsäcker

Il congresso BIOFACH e VIVANESS vive delle persone che, con i loro interventi, informano e ispirano ogni anno i partecipanti: attori eminenti del settore, pionieri tanto quanto newcomer. Mildred Steidle dell’Organic Services, management congressuale: “Ancora una volta si evidenzia come il settore interpreti BIOFACH e VIVANESS, con il loro congresso, quale piattaforma di discussione e di conoscenze. Non ci si limita semplicemente a sfiorare i temi, bensì li si approfondisce e li si porta avanti, come si può ben notare sull’esempio di Organic 3.0”.

Gli highlight speaker:

– Doris Gadermann, sociologa specializzata in psicologia sociale e coach sistemico della creative analytic 3000,

– Lola Güldenberg, studiosa di trend,

– Martin Häusling, membro del Parlamento europeo,

– Prof. Dr. Carlo Leifert, Research Development Professor for Ecological Agricolture della Newcastle University,

Alexander Müller, segretario generale temporaneo dell’Institute for Advanced Sustainability Studies (IASS),

– Prof. Dr. Clemens Sedmak, professore di etologia sociale, filosofo e teologo del King’s College London,

– Andreas Siemoneit, fisico e ingegnere economico della Vereinigung für Ökologische Ökonomie – VÖÖ (Associazione per l’economia ecologica),

– Prof. Dr. Dr. h.c. Ernst Ulrich von Weizsäcker, studioso di scienze naturali ed esponente politico.

Forum VIVANESS: conoscenze “naturalmente belle” per il settore

Il Forum VIVANESS, con le sue sette manifestazioni, è il congresso del Salone Internazionale della Cosmesi Naturale e offre una piattaforma per lo scambio di informazioni sugli sviluppi attuali e i temi del futuro. Come si posiziona la cosmesi naturale a fronte dell’andamento dinamico del mercato? Come può svilupparsi ulteriormente il settore? Quali temi muovono gli attori del mercato?

Il primo giorno di fiera (11.02.2015) si partirà subito con un highlight, la conferenza in lingua inglese “Vegan Cosmetics: What is next after the Hype?” sulla categoria trend Vegan del VIVANESS con Beate Vogel della casa editrice naturkosmetik verlag e. dambacher e il Dr. Nicolas Scharioth dell’istituto di ricerche di mercato pollion.

Al centro della giornata del 12.02.2015 saranno i mercati internazionali con tre manifestazioni:

“Cosmesi naturale: dati – fatti – mercati” (tra gli altri con Elfriede Dambacher della naturkosmetik konzepte), “Italia, il mercato si muove ancora!”, nonché “Vive la difference: particolarità, aspetti attuali e prospettive del mercato della cosmesi naturale francese” (tra gli altri con Moritz Aebersold della Contura Consulting). Queste tre conferenze saranno tradotte in simultanea in inglese, italiano e francese.

Venerdì 13.02.2015, nell’ambito del Forum VIVANESS, il comparto internazionale del beauty si aggiornerà sul tema della certificazione nella cosmesi naturale, per la precisione nel quadro della manifestazione “Come si procede con le certificazioni?”.

Il ciclo di colloqui meet + talk completerà il congresso del VIVANESS nel padiglione 7A. I presenti sono invitati a un forum aperto a tutti nel bel mezzo dell’attività fieristica. meet + talk offrirà al pubblico l’opportunità di incontrare esperti e pionieri del settore della cosmesi naturale e di informarsi sui trend del momento. Nel corso di ben 13 eventi Elfriede Dambacher e Beate Vogel della casa editrice naturkosmetik verlag riceveranno e dialogheranno con ospiti eminenti, analizzeranno tematiche della cosmesi naturale e presenteranno dati e fatti attuali del rispettivo mercato.

Highlight & Congress in breve

Per programmare la visita al salone e al congresso, a partire dal 2015, espositori, pubblico, relatori e operatori dei media consulteranno la sezione Highlights & Kongress su www.biofach.de e www.vivaness.de. In modo facilmente comprensibile e ben strutturato si possono consultare qui la scaletta del congresso e tutti gli highlight, compreso il programma collaterale nei padiglioni, richiamandoli sia per intero che per giornata. In un solo colpo d’occhio è inoltre possibile vedere i relatori e gli highlight speaker.

Redazione Newsfood.com
Related Posts
Leave a reply