Birra Artigianale: Il Comune di Apecchio alla Commissione Agricoltura

Birra Artigianale: Il Comune di Apecchio alla Commissione Agricoltura

Il settore della Birra Artigianale è senza dubbio uno dei più dinamici nel grande mercato dell’agroalimentare italiano, i dati economici e la grande vivacità imprenditoriale fanno ben sperare per questo comparto. Tuttavia è necessario dare al prodotto “Birra Artigianale” una regolamentazione che tuteli il consumatore e permetta alle aziende, di ogni dimensione, di poter operare con serenità e competere sui mercati italiani e internazionali.

Apecchio, piccolo Comune della Provincia di Pesaro Urbino, si è già fatto un nome nel settore e da tempo si fregia del titolo di “Città della Birra”. In più, dal 2015, ha dato il via all’Associazione Nazionale Città della Birra, ospitando la sede. Per questo Mercoledì13 gennaio una delegazione del Comune di Apecchio, rappresentato dal Sindaco, Vittorio Nicolucci, con i consiglieri Massimo Cardellini e Giorgio Pisciolini, e i responsabili dei tre birrifici locali: Andrea Bagli (Amarcord), Giuseppe Collesi (Collesi), Giacomo Rossi (Venere) è stata ascoltata alla Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati.

Il Sindaco Nicolucci sottolinea che <<La XIII Commissione-Agricoltura sta lavorando sul Disegno di Legge C. 3119 proposto dal Governo, già approvato dal Senato, che prevede deleghe al Governo e disposizioni in materia di semplificazione, razionalizzazione, competitività di settori importanti per l’economia italiana fra i quali l’agricolo e l’agroalimentare. Noi, come rappresentanti di Apecchio assieme ad altri importanti produttori italiani, ricercatori universitari e coltivatori di luppolo italiano, siamo stati invitati per dare un contributo alla discussione in Commissione offrendo informazioni, pareri e proposte in merito alla regolamentazione nel settore della birra artigianale. Voglio ricordare che nel corso degli interventi è stata anche posta l’attenzione sulla questione delle accise sulla birra, particolarmente sentita dai produttori.>>.

Apecchio

Apecchio

Il Consigliere Massimo Cardellini con delega al Turismo e all’Alogastronomia ricorda che <<Durante la discussione è emerso chiaramente che attualmente non c’è una regolamentazione ben precisa nel settore, con conseguenze sull’attività delle aziende produttrici e sul mercato. Apecchio, anche come capofila dell’Associazione Nazionale Città della Birra, ha voluto stimolare il confronto e contribuire al percorso della nuova normativa anche per dare forza alla sua idea di Alogastronomia, un virtuoso connubio tra birra, prodotto tipico e territorio a forte vocazione turistica. L’Amministrazione Comunale, grazie al coinvolgimento dei tre produttori di birra locali, ha potuto offrire un prezioso contributo all’audizione, sottolineando il valore di tutto un comprensorio legato a produzioni di birra di livello eccellente.>>

Al termine dell’audizione l’onorevole Luca Sani, presidente della Commissione, anche a nome di tutti i componenti, ha sottolineato l’ottima partecipazione ai lavori e il livello qualitativo delle indicazioni offerte che saranno utili per la definizione della normativa.

L’appuntamento ad Apecchio è per la prossima edizione del Festival Nazionale dell’Alogastronomia, a giugno 2016, quando non mancherà l’occasione di fare il punto sul percorso della nuova legge.

www.comune.apecchio.ps.it

Chiara Danielli
Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento