Birra: se il bicchiere è curvo, si beve più in fretta

Birra: se il bicchiere è curvo, si beve più in fretta

La forma è la sostanza. E’ particolarmente vero quando si parla di birra: se il bicchiere è di forma curva, la bevanda scende più in fretta.

Lo dice una ricerca dell’Università di Bristol (sezione Scuola di Psicologia Sperimentale), diretta dalla dottoressa Angela Attwood e pubblicata su “PloS One”.

Attwood e colleghi hanno lavorato con due gruppi di volontari. Entrambi i gruppi hanno ricevuto la stessa quantità di birra (una pinta, circa 0,5 litri). Tuttavia, il primo gruppo ha
bevuto con bicchieri curvi, il secondo con bicchieri dritti.

Alla fine della consumazione, il primo gruppo (bicchieri curvi) aveva impiegato 7 minuti, mentre il secondo gruppo 11 minuti, il 60% di tempo in più.

Secondo la capo-ricercatrice, il vetro curvo inganna l’occhio, impedendo una valutazione corretta: per questo, si tende a bere più in fretta.

Per i ricercatori, tale fenomeno può essere positivo o negativo. Il bicchiere curvo può così “ingannare” il bevitore, facendolo bere meno senza che se accorga, incentivando
così un minor consumo di alcolici. Allo stesso modo, il bicchiere curvo può essere usato da baristi disonesti per tentare i clienti.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento