Bonat, n° 1 del Parmigiano Reggiano: pascolo, mucche, latte e stagionatura

Bonat, n° 1 del Parmigiano Reggiano: pascolo, mucche, latte e stagionatura

 

La Famiglia Bonati produce Parmigiano Reggiano solo con il latte delle proprie vacche

Bonat, n° 1 del Parmigiano Reggiano: pascolo, mucche, latte e stagionatura

Da qualche anno, per la maggior parte delle aziende, fare impresa significa soltanto più perseguire profitto, a tutti i costi. I clienti sono solo codici… numeri, e vengono valutati in funzione di quanto possono rendere, in termini di guadagno; e i sistemi usati, specie da quando le banche hanno stretto i cordoni della borsa, non sempre sono cristallini… anzi decisamente disonesti.

Ma c’è ancora chi lavora con passione, c’è ancora chi mette in primo piano la qualità del prodotto che produce e l’attenzione al cliente. Si lavora tanto e si guadagna il necessario per tirare avanti e per vedere riconosciuti gli sforzi fatti.

Un Premio vinto, non “pilotato” come ce ne sono ormai tanti…, è sempre ben accetto ed è uno stimolo a fare sempre meglio. E se si è il n° uno come Bonat, ogni ulteriore importante encomio fa scattare quell’orgoglio che è come una benefica droga: fare sempre il meglio per restare Primo sul podio.

Sono quasi trent’anni che la Famiglia Bonati produce in proprio il Parmigiano Reggiano. Utilizza solo latte delle proprie vacche, allevate a erba e fieno dei prati stabili di loro proprietà, sulle colline alle spalle di Parma. Qui la varietà di erbe e di fiori è immensa, e la qualità del latte è ineguagliabile. Il letame non puzza di odori acri e irritanti ma ha il profumo del letame del contadino di una volta.

Solo chi, come il sottoscritto, ha avuto la fortuna di passare le vacanze dai nonni in campagna, … qualche decina di anni fa, può capire cosa intendo quando dico “profumo di letame”!

In queste ultime settimane di ottobre, sono arrivati altri premi ma, quello che Gian Luca Bonati, con la mamma e il papà Giorgio, credo abbia apprezzato maggiormente è l’articolo che Sandro Piovani ha scritto su “La Gazzetta di Parma” a pag. 32, di giovedì 1°  novembre (… non poteva ovviamente essere un altro giorno) .

Gazzetta di Parma del 1° novembre 2018, pag, 32 – articolo su Bonat

E’ come il Premio dei Premi perchè porta a conoscenza dei Parmigiani che il Parmigiano Reggiano dell’azienda Bonati, di Basilicanova in provincia di Parma, è il migliore in assoluto.
Un attestato ufficiale di profeta in Patria.

 

Giuseppe Danielli
Direttore Newsfood.com

Vedi anche:

Immagine storia relativa a 18 anni stagionatura bonat tratta da NEWSFOOD.com

Bonat, Parmigiano Reggiano da record: 18 anni di stagionatura, 33 kg …

NEWSFOOD.com1 gen 2017
La famiglia Bonati ha coronato un sogno inseguito per tanti anni e rappresenta con orgoglio quell’Italia che lavora, con passione e coi calli alle …

Az. Agr. Bonati Giorgio
Via Bosco, 3 – Basilicanova (Parma), ITALY
Tel / fax +39.0521.681.707
e-mail: [email protected]
www.bonat.it

 

Related Posts
Leave a reply